MILLEPROROGHE

Rc auto familiare in vigore da domenica, ma scattano penalizzazioni in caso di incidente

La polizza Rc auto formato famiglia entrerà effettivamente in vigore domenica 16 febbraio. L’atteso emendamento al decreto milleproroghe che avrebbe dovuto rimandarla di qualche mese non c’è stato

di Maurizio Caprino


Arriva l'Rc auto familiare anche per scooter e moto

2' di lettura

Tutto taceva perché si pensava a una proroga, ma la polizza Rc auto formato famiglia entrerà effettivamente in vigore domenica 16 febbraio. L’atteso emendamento al decreto milleproroghe che avrebbe dovuto rimandarla di qualche mese non c’è stato. Anzi: alla Camera ne è stato approvato uno su cosa succede quando uno dei veicoli che gode dello sconto causa un sinistro: potrà perdere fino a 5 classi di bonus.

La norma
Il decreto fiscale (Dl 124/2019) ha esteso le agevolazioni previste dal 2007 dalla legge Bersani (attribuzione della classe di merito maturata dal veicolo del conducente più “virtuoso” del nucleo familiare anche ai nuovi mezzi dello stesso tipo - auto con auto, moto con moto - che entrano nel nucleo) pure a mezzi di tipo diverso, a patto che non abbiano causato sinistri negli ultimi cinque anni.

L’esempio tipico è quello delle moto, spesso guidate da giovani inesperti e imprudenti: potranno fruire del bonus maturato dai genitori con le loro auto.

L’altra estensione della Bersani introdotta dalla polizza famiglia sta nel fatto che questi benefici spetteranno anche sui veicoli già presenti nel nucleo familiare, non da subito ma dal rinnovo della polizza ora in corso.

Il tutto a prezzo di possibili rincari per tutti gli altri assicurati.

Il primo rinvio
Tutto questo sarebbe dovuto entrare in vigore a Natale, ma mancavano importanti dettagli per arrivare a un’applicazione pratica. Così nel decreto milleproroghe (Dl 162/2019) è stato disposto un rinvio al 16 febbraio.

Si è presto capito che questo non è stato sufficiente e ci si attendeva un’ulteriore proroga, con un emendamento al decreto durante la sua conversione in legge.

La sorpresa
Ma giovedì 13 febbraio le commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera non hanno approvato alcun emendamento in questo senso. Hanno invece dato il via libera a un altro emendamento, che - almeno nelle intenzioni - rende applicabile la polizza formato famiglia.

Infatti, uno dei problemi applicativi era che non esistevano norme per il caso in cui uno dei veicoli di famiglia causasse un sinistro: avrebbe potuto continuare a godere della classe di merito del veicolo più “virtuoso” del nucleo familiare o no?

Retrocessione ma non per i piccoli incidenti
L’emendamento prevede che ci possa essere una retrocessione solo qualora l’incidente costi all’assicurazione «un indennizzo complessivamente superiore a 5.000 euro». Quindi, si ha una sorta di bonus protetto per i sinistri “minori”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...