ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùil ranking

Sostenibili e digitali, ecco i Leader della crescita 2021 - La classifica

Le elaborazioni di Statista per Il Sole 24 Ore misurano l’aumento di ricavi delle Pmi dal 2016 al 2019 su un universo di 7mila imprese - Impiantistica, prodotti industriali e tecnologia si mettono in luce tra le prime 450

default onloading pic

Le elaborazioni di Statista per Il Sole 24 Ore misurano l’aumento di ricavi delle Pmi dal 2016 al 2019 su un universo di 7mila imprese - Impiantistica, prodotti industriali e tecnologia si mettono in luce tra le prime 450


2' di lettura

Un'economia digitale e sostenibile. È quella che emerge dalla classifica Leader della Crescita 2021, il ranking elaborato da Statista per il Sole 24 Ore per misurare l’aumento di ricavi delle Pmi negli ultimi tre anni (2016 al 2019). Se si scorre la lista dei primi 450 selezionati (su un universo di settemila), il quadro è chiaro. Ci sono le start up e le scale up digitali in senso stretto: sistemi, software e connessioni. Ci sono le imprese che trasformano i loro business, e quello degli altri, da tradizionale a sostenibile: dall’energia, all’industria, ai servizi. Ci sono le aziende dell’ecommerce e della filiera che ruota intorno alle vendite online: dalla logistica, ai trasporti, alle consegne.

La classifica

Loading...

Il vincitore del ranking, il gruppo torinese LMM Logistics, opera proprio nel settore della logistica e dei servizi collegati. La formula del loro successo sta nell'approccio a 360° del businnes con la fornitura di servizi su misura di Logistics Engineering, Project e Operation Managent. L’azienda è passata da 500mila euro di fatturato nel 2016 a oltre 11milioni nel 2019. A seguire la piattaforma di innovazione per start-up, la bolognese Gellify, con una crescita media annua del 190%.Nella classifica non mancano aziende coinvolte in progetti innovativi: Translated S.r.l. impegnata in un progetto per il Parlamento europeo che sviluppa le connessioni tra intelligenza artificiale e traduzione simultanea. CC-tapis, che oltre ad impegnarsi per una produzione sostenibile in Nepal dei loro prodotti di design, mette in atto progetti sociali per la scolarizzazione sul territorio. Molte di queste aziende hanno saputo reinventarsi durante la pandemia. Nutis, che partendo dalla produzione di cialde di caffè ha realizzato mascherine utilizzando il sistema filtrante delle capsule. Studio Immagine, che ha convertito la produzione di borse e accessori in pelle per realizzare mascherine sanitarie. La software house padovana Uqido, che ha realizzato e messo a disposizione un’app anti-stress per medici ed infermieri durante l’emergenza. Aferetica, che ha brevettato CytoSorb un trattamento utilizzato per il Covid.A livello statistico, c’è da registrare che il valore medio di crescita registrato dalle 450 aziende Leader è del 53,9% (+7% rispetto allo scorso anno), con 53 aziende (il doppio della scorsa edizione) con più del 100% di crescita annua; il valore minimo registrato è invece dell’15,4%. Rimangono abbastanza stabili i trend registrati per quanto riguarda i settori di attività: Costruzioni e Impiantistica, Prodotti industriali e Tecnologia sono i settori leader della crescita. Nel file finale abbiamo elaborato anche alcune analisi sulla lista dei vincitori per quanto riguarda la distribuzione geografica, il fatturato e i settori di attività: per fornirvi un quadro più dettagliato sui risultati dei Leader della crescita 2021.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti