sostenibilità

Sostenibilità, da Cotoneve arriva il cotton fioc che non inquina

Tra le novità del marchio i bastoncini puliorecchie Marepulito, contraddistinti dal Cavalluccio Blu che certifica un prodotto 100% biodegradabile e compostabile

di Marika Gervasio


default onloading pic
(Afp)

2' di lettura

Utilizza cotone biologico e plastica biodegradabile per dischetti struccanti e bastoncini puliorecchie: l’attenzione all’ambiente è centrale per il gruppo Sisma, azienda mantovana produttrice dei marchi Cotoneve, Samurai e Logex da 52 milioni di euro di fatturato di cui oltre il 60% proveniente dal segmento personal care. «Il business principale è dato per circa il 78% da dischetti levatrucco e da bastoncini cotonati - spiega Graziella Gibertoni, marketing manager del gruppo Sisma - dove l’azienda è leader di mercato da numerosi anni con il brand Cotoneve ed è anche il principale partner nella fornitura di private label per i retailer italiani».

Il gruppo ha due impianti produttivi super specializzati: uno a Bollate per la produzione dei dischetti levatrucco e l’altro a Mantova per la produzione di bastoncini cotonati. Tra le novità presentate sul mercato i dischetti struccanti Aqua Life realizzati con acqua termale Bormio Terme e i bastoncini puliorecchie Marepulito, contraddistinti dal Cavalluccio Blu che certifica un prodotto 100% biodegradabile e compostabile.

«I recenti lanci di Cotoneve sono stati di grande successo - continua la manager -. Il consumatore è sempre più orientato verso prodotti più ecosostenibili e utilizzo di materie prima di maggiore qualità. Il tema della sostenibilità è una scelta aziendale molto forte da diversi anni. Sui bastoncini e i dischetti siamo sempre stati all’avanguardia. Per esempio da oltre 20 anni abbiamo fatto la scelta strategica di utilizzare in Italia solo bastoncini in carta anticipando di molti anni l’obbligo di legge entrato in vigore a gennaio 2019. Molte altre sono le iniziative intraprese a tutela dell’ambiente: bastoncini cotonati in carta riciclata, contenitori in plastica ecologica e compostabile (Pla), certificazioni di biodegradabilità e compostabilità dei materiali. E molti altri sono i progetti di ricerca e sviluppo oggi in cantiere. Il tutto con un obiettivo fisso: ecosostenibilità con una più piacevole e gratificante esperienza d’uso per i nuovi prodotti».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...