CONTENUTO PUBBLICITARIO

Sostenibilità: IX edizione del Premio Impresa Ambiente

3' di lettura


Un premio per le imprese e gli enti pubblici e/o privati che abbiano dato un contributo innovativo a processi, sistemi, partenariati, tecnologie e prodotti in un'ottica di sviluppo sostenibile, rispetto ambientale e responsabilità sociale: è questo il cuore del Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano per le aziende green, promosso dalla Camera di Commercio di Venezia Rovigo, con la collaborazione di Unioncamere e il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica.

In questo delicato momento storico le imprese sono più che mai protagoniste della ripartenza economica del Paese, e il Premio intende valorizzarne le capacità di inserire la sostenibilità tra gli obiettivi delle proprie strategie di business. La pandemia ha forse reso ancor più urgenti gli obiettivi fissati dall'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, affidando alle aziende un ruolo di primo piano assoluto in una sfida epocale, dalla quale dipendono il presente e il futuro delle nuove generazioni e del pianeta: mettere al centro lo sviluppo sostenibile è un requisito di fondamentale importanza, in grado di generare un circolo virtuoso che toccando numerosi aspetti, dalle innovazioni tecnologiche per ridurre l'impatto ambientale alle politiche eque di gestione del personale, consenta di migliorare la filiera produttiva e accrescere la propria brand reputation.

C'è insomma una necessità ineludibile di indirizzare le imprese verso scelte strategiche di sostenibilità ambientale, sostenuta dal quadro generale delle politiche europee, fortemente orientato in questo senso: il piano di investimenti per un'Europa sostenibile previsto dal “Green Deal” per l'Europa, il Next Generation EU, è dotato di una capacità finanziaria di 750 miliardi e prevede espressamente risorse volte ad accelerare la duplice transizione verde e digitale; obiettivi questi ripresi nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che alla missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica” assegna una dotazione di 59 miliardi di Euro. Il Premio Impresa Ambiente intende così essere anche uno strumento di supporto alle politiche industriali green.

Due le novità di questa IX edizione: la nuova categoria “Miglior contributo alla biodiversità” che si va a sommare alle quattro categorie già previste dal premio, ovvero Migliore Gestione, Miglior Prodotto, Miglior Processo/Tecnologia, Migliore Cooperazione Internazionale per lo sviluppo sostenibile. Questo nuovo riconoscimento verrà riservato alle aziende che abbiano sviluppato un modello imprenditoriale di successo, un sistema di gestione, un prodotto o un servizio o una collaborazione con un Paese in via di sviluppo che nel contempo abbia apportato un contributo significativo alla riduzione della perdita di biodiversità e di supporto agli ecosistemi naturali.

Accanto a essa, il nuovo Premio speciale “Start-up innovativa” destinato alle imprese che sono qualificate come ‘start-up innovativa' ai sensi dell'art. 25 comma 2 del Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese”: un riconoscimento che intende riservare una particolare attenzione a quelle aziende, già in concorso per una delle categorie del Premio, che si siano messe in evidenza per progetti altamente innovativi e di ricerca dedicati allo sviluppo ecosostenibile.

È inoltre previsto un Premio Speciale “Giovane Imprenditore”, riservato a titolari o dirigenti d'impresa under 40 (già in gara per una delle cinque categorie), che si siano distinti per spiccate capacità imprenditoriali, innovazione e attività di ricerca nell'ambito dello sviluppo ecosostenibile.

Possono partecipare al premio le imprese con sede legale e/o operativa in Italia, regolarmente iscritte alla Camera di Commercio di appartenenza. Per la sola categoria “Migliore cooperazione internazionale”, possono concorrere anche soggetti pubblici e/o ONG, purché almeno uno dei soggetti partecipanti alla partnership sia una impresa italiana operante con un Paese in via di sviluppo o con economia in transizione.

La partecipazione al Premio è gratuita, le imprese possono presentare la propria candidatura, esclusivamente online, sul sito www.premioimpresambiente.it entro il 20 settembre 2021, per una o più categorie tra quelle previste dal bando. La premiazione si terrà a Venezia nel mese di Gennaio 2022, città che punta a diventare “Capitale mondiale della sostenibilità”, un centro di rilievo mondiale per il dibattito scientifico accademico e culturale sui temi della sostenibilità ed Esg (Ambiente, Sociale e Governance) avviato proprio in occasione della conferenza sul clima dell'ultimo G20.

Giunto alla IX edizione il Premio Impresa Ambiente è attivo dal 2006 e finora è stato assegnato a 37 imprese tra cui 6 giovani imprenditori e dirigenti d'azienda under 40. Caviro, Ecoplasteam, Edileco, Enel e Waste to Methane sono le cinque aziende vincitrici della VIII edizione del Premio. Oltre 60 sono le realtà imprenditoriali italiane che hanno ricevuto una menzione speciale per essere riuscite a cogliere i cambiamenti e le opportunità dell'economia green e sviluppare soluzioni e tecnologie utili all'ambiente e alla società.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti