cosmetica

Sostenibilità, L’Erbolario ricicla il legno dei liutai e si prepara a sbarcare negli Emirati Arabi

Coltivazioni a basso impatto ambientale, confezioni di plastica derivata dalla canna da zucchero e dal riciclo dei rifiuti oceanici per l’azienda di Lodi che adesso guarda anche all’estero

di Marika Gervasio


default onloading pic

2' di lettura

La sostenibilità è la filosofia che guida L’Erbolario dalla sua nascita, nel 1978 a Lodi, prima come piccola erboristeria artigiana creata dai suoi fondatori Franco Bergamaschi e sua moglie Daniela Villa. E continua, dopo oltre 40 anni, a colpi di innovazione e ricerca.

Un esempio? Il legno di ebano della nuova linea Ebano è ricavato da gli scarti della lavorazione dei liutai.

«La sostenibilità per la nostra azienda parte dalla formulazione e dallo studio del prodotto - racconta Luigi Bergamaschi, figlio di Franco e Daniela - in primis con la coltivazione a km zero degli ingredienti oppure, quando questo non è possibile, selezioniamo piante che arrivano da coltivazioni a basso impatto ambientale. Lavoriamo costantemente con i nostri fornitori in questa direzione. Per la nuova linea Dalia distilliamo la parte di pianta che resta dopo l’estrazione per ricavarne un’acqua che utilizziamo nei nostri prodotti».

Per quanto riguarda il tema caldo della plastica «da sempre non utilizziamo microparticelle di plastica nei nostri scrub, ma noccioli di ciliegio o di olive tritati - aggiunge Luigi Bergamaschi -. Mentre sul fronte del packaging da diversi usiamo plastica derivata dalla canna da zucchero. Per la linea Dalia, invece, uno dei flaconi è stato realizzato riciclando bottiglie. Stiamo inoltre lavorando a un progetto, che dovrebbe partire nel 2020, per usare la plastica recuperata dagli oceani. E per la carta siamo certificati Fsc».

Un impegno a 360 gradi, dunque, per l’azienda che ha chiuso il 2018 con un fatturato di 78 milioni di euro, stabile rispetto all’anno precedente, quasi tutto (il 90%) realizzato in Italia dove il marchio è presente in 180 negozi monomarca e distribuito in 5mila tra erboristerie, farmacie e parafarmacie.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...