ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùsul sito del sole 24ore

Sostenibilità, nasce un Osservatorio Esg per aiutare gli investitori green

Gli investimenti Esg trend del prossimo decennio. Ne sono convinti gli strategist delle banche d’affari. L’Osservatorio del Sole24Ore monitora le Pmi di Piazza Affari e fornisce dati inediti

di V. D'Angerio e E.Moscatelli

default onloading pic
(AdobeStock)

Gli investimenti Esg trend del prossimo decennio. Ne sono convinti gli strategist delle banche d’affari. L’Osservatorio del Sole24Ore monitora le Pmi di Piazza Affari e fornisce dati inediti


3' di lettura

Il coronavirus domina le prime pagine dei giornali e del web. Bisogna però guardare anche oltre la guerra a Covid-19. La redazione di Plus24 e l’uffici0 studi del Sole24Ore ci provano con l’ Osservatorio Esg , sigla stranota che qui rispieghiamo: Environment (ambiente), Social e Governance sono state le parole più in voga sui mercati finanziari insieme al termine sostenibilità.

Strategist di banche d’affari e grandi investitori internazionali sono convinti che gli investimenti Esg saranno il trend del prossimo decennio. Ecco perché è ora possibile consultare su www.sole24ore.web/sez/sostenibilita, nella nuova sezione Sostenibilità, l’Osservatorio Esg sulle aziende quotate in Piazza Affari.

Che cos’è l’Osservatorio Esg

Nell’Osservatorio Esg, piccoli e grandi investitori potranno trovare tante informazioni sulla sostenibilità delle Pmi quotate che hanno risposto a un approfondito questionario inviato dall’ufficio studi del Sole24Ore, elaborato assieme alla consulente esterna Stefania Di Bartolomeo. Le domande sono suddivise sulla base dei tre contenuti Esg a cui è stato aggiunto il “prodotto” di ciascun azienda per capire appunto quanto sia sostenibile.

All’indagine 2019 hanno risposto 68 delle 289 aziende quotate in Piazza Affari: le domande sono state quindi inviate a tutto il listino ad eccezione delle blue chip. Fra quelle che hanno risposto, anche società che non sono obbligate a fornire per legge la Dnf, ovvero la dichiarazione non finanziaria obbligatoria da due anni. La Lombardia è al primo posto con 31 aziende che hanno risposto al questionario. Appartengono al settore Industrial invece il 24% delle società che hanno aderito all’iniziativa seguito dal Consumer Discretionary con il 16%.

Nell’Osservatorio Esg del Sole24Ore sono presenti anche i risultati dell’indagine 2018 dove erano state “intervistate” meno società (208): delle 82 che avevano risposto, 37 erano aziende lombarde seguite da 10 emiliane. Il settore Industrial sempre al primo posto con il 27% , seguito ancora dal Consumer Discretionary con il 18 per cento.

Ambiente, Sociale, Governance e Prodotto

Ci sono poi le singole sezioni dove si possono approfondire i dati aggregati delle aziende sia per il 2019 che per il 2018. Per esempio ci sono i dati su target, obiettivi e scadenze ambientali e su chi li ha forniti e chi no. Stesso discorso per l’impegno nel settore delle rinnovabili e nel ridurre le emissioni di CO2.

Nella sezione Sociale, vi sono i dati aggregati delle aziende che garantiscono o meno le pari opportunità o che si impegnano di più per lo sviluppo della carriera dei dipendenti o ancora a favore della maternità.

Interessanti i dati sulla Governance, precedenti al nuovo codice di autoregolamentazione di Borsa Italiana che ora “stressa” molto la parte di sostenibilità. Viene per esempio chiesta se la remunerazione dei manager è o meno legata ai risultati ambientali e sociali.

Nella sezione Prodotto vi sono poi indicazioni sugli imballi ecocompatibili e su chi effettua il monitoraggio della catena di fornitori (supply chain).

Le singole aziende
La parte più succulenta soprattutto per analisti finanziari, gestori e ricercatori universitari è quella relativa alle singole società. Molte aziende hanno risposto in entrambe le ricerche Esg e quindi è possibile un raffronto. Nella scheda della società emergono tutte le attività realizzate nell’ambito della sostenibilità. Oltre ad avere, come si diceva, i dati Esg di aziende non obbligate a fornirli, è possibile fare almeno un parziale raffronto fra 2018 e 2019.

L’Osservatorio Esg è messo a disposizione dei lettori del Sole24Ore.web sperando che, superata la crisi coronavirus, possa diventare un utile guida per gli investimenti Esg.

Per approfondimenti:
Le Pmi sostenibili di Piazza Affari
Investimenti Esg e i tre passi per scegliere i fondi giusti

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...