CREATO PER PRYSMIAN

Sostenibilità, Prysmian Group investe 450 milioni per accelerare la decarbonizzazione

3' di lettura

Il progetto, annunciato all'ultimo Sustainability Day, fisserà gli obiettivi per la riduzione delle emissioni di CO2. Riduzione dei consumi energetici, riciclo dei rifiuti ed economia circolare fattori chiave della sostenibilità
Il gruppo Prysmian, leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l'energia e le telecomunicazioni, investirà 450 milioni di euro di qui alla fine del 2022 per migliorare ulteriormente la propria sostenibilità ambientale, nell'ambito degli accordi internazionali per contenere il riscaldamento globale, accelerando la transizione verso l'azzeramento delle emissioni nette di CO2.
L'annuncio è venuto in occasione dell'evento digitale di stakeholder engagement di Prysmian Group, il Sustainability Day, nel corso del quale il top management del Gruppo ha condiviso la visione, le priorità e i piani di Prysmian per la propria roadmap di sostenibilità.
“In qualità di Public Company crediamo che la sostenibilità debba essere parte del nostro DNA” ha detto Valerio Battista, Chief Executive Officer di Prysmian Group. “Siamo impegnati a migliorare la sostenibilità lungo l'intera supply chain e in tutta l'organizzazione, anche attraverso lo sviluppo di soluzioni in cavo e fibra ottica per le reti elettriche e di telecomunicazione, che sono essenziali nel favorire la transizione verso l'uso di fonti di energia rinnovabili e un'economia decarbonizzata”.
Il progetto punta a fissare gli obiettivi di riduzione di carbonio, sia per le emissioni di gas ad effetto serra di Scope 1 e 2 - provenienti dalle installazioni presenti all'interno dei confini aziendali, dovute all'utilizzo di combustibili fossili; oppure derivanti dalla generazione di elettricità, calore e vapore importati e consumati dall'organizzazione - che di Scope 3, cioè quelle indirettamente dovute all'attività aziendale.
Gli obiettivi di riduzione delle emissioni di carbonio sono considerati Science Based Target, cioè in linea con il livello di decarbonizzazione richiesto per mantenere l'aumento della temperatura globale al di sotto di 1,5 gradi centigradi, come previsto d'accordo di Parigi sul clima. Per fissare tali obiettivi Prysmian Group si giova del sostegno di Carbon Trust, un'organizzazione fondata nel 2001 con l'obiettivo di accelerare la transizione verso un'economia low carbon, e che aiuta le aziende e i governi a realizzare piani ambiziosi per garantire un futuro sostenibile.
La riduzione dei consumi energetici, l'economia circolare, il riciclo dei rifiuti, e la promozione di una cultura della salute e della sicurezza sono fattori fondamentali dell'impegno di Prysmian Group per migliorare la sostenibilità della propria catena di distribuzione.
La transizione verso fonti di energia rinnovabili - con l'elettrificazione dei consumi energetici quotidiani, che rafforza la resilienza del sistema energetico e promuove una maggiore efficienza - è strettamente connessa alla capacità di trasmettere e trasportare l'energia da un luogo all'altro, dai siti di produzione dell'energia rinnovabile (per esempio i parchi eolici offshore) ai luoghi dove l'energia viene consumata, come i centri urbani e le fabbriche.
Prysmian Group è impegnato a sostenere lo sviluppo di reti di energia più green e smart, rinnovabili e digitalizzate, grazie a tecnologie in cavo innovative, in grado di coprire distanze più lunghe e adatte ad essere installate a profondità superiori, per garantire così maggiori prestazioni, affidabilità e sostenibilità.
A questo scopo contribuirà anche la Leonardo Da Vinci, la nave posacavi - la quarta del Gruppo Prysmian - più performante ed efficiente al mondo, che è stata varata quest'estate e diventerà operativa a luglio 2021.
Ogni anno il gruppo Prysmian investe oltre 100 milioni di euro in ricerca e sviluppo. Tra le più recenti innovazioni, la tecnologia P-Laser per i sistemi in cavo in grado di garantire una maggiore capacità di trasmissione, elevate performance e sostenibilità ambientale (materiali 100% riciclabili al 100 per cento e con emissioni di CO2 ridotte del 40 per cento). E poi cavi per collegamenti ad alta tensione in corrente continua (HVDC) su distanze molto elevate e cavi con armatura sintetica per posa a profondità record, oltre a tecnologie per il monitoraggio e la gestione delle reti.
Prysmian Group è inoltre impegnata a innovare i cavi ottici e in fibra ottica. Recentemente il Gruppo ha lanciato BendBrightXS 180µm, la più sottile fibra ottica insensibile alla piegatura, e ha sviluppato con successo cavi con un numero e una densità di fibre ancor superiori e diametri ulteriormente ridotti, oltre ai microconduttori Sirocco HD e S

Per ulteriori informazioni: https://www.prysmiangroup.com/en/sustainability/prysmian-group-launches-sustainability-day

Loading...
Sostenibilità, Prysmian Group investe 450 milioni per accelerare la decarbonizzazione


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti