montagna: madonna di campiglio

Sotto il rifugio Graffer il record dolomitico di tre ristoranti stellati

Nel 2018 il record di 1,2 milioni di presenze grazie alla elevata concentrazione di alberghi a cinque stelle e quattro stelle superior

di Laura Galvagni


default onloading pic
Madonna di Campiglio

4' di lettura

Il Grostè e il Rifugio Graffer, quasi 80 anni di storia alle spalle e una terrazza che oggi come allora spinge lo sguardo dal Brenta al Cevedale fino al Gruppo Adamello-Presanella, vera passione per gli amanti della montagna tradizionale. L’immancabile 3-Tre, la pista che nell’immaginario collettivo è e resterà quella di Alberto Tomba. Madonna di Campiglio è questo ma negli anni ha saputo costruire anche altro. Lo scorso novembre ha conquistato un primato per certi aspetti speciale: tre ristoranti stellati in un solo villaggio alpino. In autunno al “Dolomieu” e al “Gallo Cedrone” si è aggiunta la “Stube Hermitage”: l’ennesimo sigillo al carattere glamour che la località trentina ha conservato nei secoli, a dispetto delle mode passeggere.

Un fascino speciale, legato certamente alle montagne che la circondano. Madonna di Campiglio è incastonata, a circa 1.550 metri sul livello del mare, tra le guglie rocciose delle Dolomiti di Brenta e i ghiacciai scintillanti di Adamello e Presanella. A questo si è sommato il fortissimo charme che emana il paese stesso: è quello che ha attirato la ricca borghesia austriaca e mitteleuropea e la famiglia imperiale degli Asburgo (l’imperatore Francesco Giuseppe e l’imperatrice Elisabetta di Baviera, conosciuta in tutto il mondo come Sissi), poi diverse generazioni di sciatori e infine, oggi, tutti coloro che vogliono una vacanza in montagna a 360 gradi. Ovvero: trekking (sci ovviamente l’inverno) e di sera – in sequenza - shopping, aperitivo, cena stellata oppure più semplicemente qualche piatto della cucina locale. È il Dolomiti Italian Style. La risposta tutta italiana all’agguerrita concorrenza altoatesina. Sulla scorta di un passato prestigioso si è cercato di realizzare una nuova proposta turistica in chiave eco-chic: sapienti ristrutturazioni, in equilibrio tra tradizione e design, hanno trasformato gli hotel in straordinari chalet dove il soggiorno diventa un’occasione di relax e disconnessione. Non a caso a Madonna di Campiglio, che nel 2018 ha registrato quasi 1,2 milioni di presenze (circa un terzo stranieri), c’è la più elevata concentrazione di alberghi a cinque stelle e quattro stelle superior di tutto il Trentino. Cento anni di turismo, vicissitudini storiche, trasformazioni architettoniche e stilistiche, eventi sportivi e ospiti prestigiosi l’hanno resa una località alpina diversa da tutte le altre. Da giugno a novembre, tra le Dolomiti di Brenta e l’Adamello Presanella – sull’asse formato da Madonna di Campiglio, Pinzolo e Val Rendena - l’offerta di sport che si possono praticare può accontentare anche gli atleti più esigenti: si va dalle passeggiate all’arrampicata, dalle vie ferrate, tra le più spettacolari dell’intero arco alpino, alla mountain bike. Siamo nella bike-area più grande d’Italia con 1.000 chilometri di percorsi in rampichino, 100 chilometri di piste ciclabili e tre bike park. Ci si può rilassare anche pescando in torrenti e laghetti nel silenzio più assordante ma anche nuotando, pattinando oppure giocando a tennis o a golf su due bellissimi green. Gli amanti del parapendio possono mettersi alla prova con emozionanti lanci dal Doss del Sabion, anche se l’offerta per il trekking è il vero punto forte per i mesi estivi: oltre 400 chilometri di sentieri per tutte le difficoltà, per le famiglie con passeggino al seguito o per i camminatori più agguerriti. Alcune escursioni, come quella verso l’anfiteatro dolomitico del Rifugio XII Apostoli o quella dei Cinque Laghi (percorribile anche con bambini al seguito), riassumono in poche ore la storia e la bellezza delle Dolomiti del Brenta: chi le ha percorse ne conserva un ricordo indelebile, per gli scorci e per i colori che offrono - lì dove l’acqua talvolta è talmente azzurra da unirsi al cielo. Per emozionarsi, poi, alle volte non occorre neppure tenere gli scarponi ai piedi per ore: basta salire in auto e raggiungere Malga Ritort e poi attendere che il sole tramonti sulle Dolomiti di Brenta, con i Monti Pallidi che diventano rosso fuoco.

D’inverno, è il paradiso degli sport sulla neve. Si scia da novembre e ad aprile su impianti modernissimi e su una rete di piste straordinaria (la Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena è la più ampia del Trentino con 150 chilometri totali). Il canalone Miramonti, che fa parte della famosa 3-Tre e ha ospitato uno degli slalom speciali più ambiti di Coppa del Mondo (Alberto Tomba lo vinse tre volte, il leggendario Ingemar Stenmark addirittura cinque), si può percorrere al chiaro di luna; chi invece adora il brivido può mettersi alla prova sulla Spinale Direttissima, uno delle piste più ripide d’Italia e d’Europa, che con un muro finale al 70% (il famoso Schumacher Streif) fa compiere un autentico tuffo nel centro del paese. La modernità di Madonna è anche capacità di ritornare al passato, che fa rima con sostenibilità e disconnessione, due concetti sempre più ricercati nella civiltà frenetica di oggi. Gli chef del Brenta studiano i prodotti del territorio (formaggi e carni bovine di razza Rendena Slow Food) e le erbe di montagna per impreziosire i piatti stellati. Allo stesso tempo, di recente, è stata introdotto il “Dolomiti Natural Wellness”, con cui il visitatore può salire nella macchina del tempo e vivere la montagna tornando indietro di parecchi decenni. Come? Percorrendo otto itinerari multisensoriali nella natura con la quale si può unire quasi in simbiosi: rilassarsi negli spazi del silenzio, abbracciando gli alberi o camminando a piedi nudi. Il tutto col telefono rigorosamente senza campo. Poi, la sera, ci sarà tempo per riconnettersi con la movida di Campiglio, ritemprati dall’incontro ravvicinato con gli elementi naturali che la circondano.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...