ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùL’indagine

Soumahoro, suocera indagata anche per truffa aggravata

In base a quanto si apprende al momento la donna è l’unica iscritta nel registro degli indagati

Caso Soumahoro, Bonelli: “Faremo chiarezza e prenderemo decisione”

2' di lettura

A Marie Therese Mukamitsindo, suocera di Aboubakar Soumahoro, il sindacalista di origini ivoriane e deputato eletto con l'alleanza Verdi-Sinistra, sono contestati, tra gli altri, anche i reati di truffa aggravata e false fatturazioni nell’ambito della indagine dei pm di Latina sulla gestione di due cooperative. In base a quanto si apprende al momento la donna è l’unica iscritta nel registro degli indagati. I magistrati hanno delegato le indagini alla Guardia di Finanza che sta analizzando, dopo alcune denunce presentate dai lavoratori delle coop che lamentano il mancato pagamento degli stipendi, in che modo siano stati impiegati i fondi ricevuti negli anni dalle due strutture.

Indagine della procura di Latina sulla gestione di due cooperative pro migranti

Nei giorni scorsi il deputato si è autosospeso dal gruppo Verdi-SI. L’indagine avviata dalla procura di Latina riguarda la gestione di due cooperative pro-migranti della provincia pontina, Karibu e Consorzio Aid. Sotto la lente della Guardia di Finanza ci sarebbero presunti mancati pagamenti ai dipendenti e contratti non regolari. Sono spuntate, da indiscrezioni, cifre a sei zeri che le cooperative hanno ricevuto dagli enti statali, mediante bandi o erogazioni già nel 2020.

Loading...

Le segnalazioni dei lavoratori delle coop

Come se non bastasse, sono piovute accuse pesanti da parte di alcuni ex ospiti nelle strutture gestite dalle coop, i quali in interviste alla stampa hanno parlato di «condizioni di vita inaccettabili». Tra queste, le segnalazioni di una trentina di lavoratori delle coop che erano state raccolte a giugno dall’Uiltucs di Latina. I sindacati hanno parlato di stipendi mancati ai lavoratori, o quantomeno di erogazioni in ritardo, e le coop si sono finora difese spiegando che anche loro sarebbero in attesa dei trasferimenti da parte degli enti locali, è per questo che le buste paga non sarebbero state emesse.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti