Turismo dopo il Covid

Spagna a caccia di turisti italiani. Da luglio voli Binter da Torino e Venezia alle Canarie

Il piccolo vettore per la prima volta in Italia farà due collegamenti la settimana da ciascuna città. Il biglietto di andata e ritorno Torino-Las Palmas per una persona è offerto a 216 euro

di Gianni Dragoni

(Agf)

I punti chiave

  • Cosa vuol dire “Covid-free”
  • Torino e Venezia collegate due volte la settimana
  • Binter ha quattro aerei

3' di lettura

Spagna all'attacco del mercato italiano del turismo per la prossima estate. L'offerta di mete “Covid-free”, in sostanza esenti da restrizioni e obblighi di quarantene per i viaggiatori, è partita dalle isole Canarie. Dopo l'interesse suscitato nelle vacanze di Pasqua, con turisti arrivati soprattutto dalla Germania e anche dagli aeroporti milanesi, le Canarie offrono corridoi di viaggio per la prossima estate anche ai turisti italiani. La piccola compagnia Binter ha aperto due rotte per l'Italia, da Venezia e Torino, i voli cominceranno all'inizio di luglio.

Cosa vuol dire “Covid-free”

È bene precisare che in questo caso la dizione “Covid-free” è solo commerciale, non si tratta di iniziative autorizzate o regolate con un preciso protocollo sanitario dal ministero della Sanità, come avviene invece per i voli “Covid-free”, o meglio “Covid tested”, che si possono fare su alcune tratte intercontinentali, per ora solo con gli Stati Uniti: da dicembre scorso da Roma Fiumicino per New York e Atlanta e, a partire da questo mese, anche tra Malpensa e New York.

Loading...

Torino e Venezia collegate due volte la settimana

Binter ha annunciato che da luglio farà quattro frequenze la settimana per l'Italia, cioè otto voli compplessivi tra andata e ritorno. Il lunedì e il mercoledì atterrerà e partirà dall'aeroporto di Venezia. Il martedì e il sabato sarà a Torino Caselle. Il debutto sarà quindi sabato 3 luglio da Torino. Facendo una ricerca si trova già in vendita un volo Binter il 3 luglio con partenza alle 16:20 da Caselle, arriva a Las Palmas alle 19:40 (non è lo stesso fuso orario, sono le 20:40 in Italia). Ritorno dopo una settimana, il 10 luglio, partenza da Las Palmas la mattina alle 10:30 e arrivo a Torino alle 15:30. Il biglietto di andata e ritorno per una persona è offerto a 216 euro. Poi lunedì 5 luglio toccherà a Venezia. E' la prima volta che questa compagnia vola in Italia. Binter ha detto che ci saranno sconti per le prenotazioni fatte entro il 30 aprile, per volare tra il primo luglio e il 15 ottobre di quest'anno.

Binter ha quattro aerei

Binter è una compagnia regionale con base in Gran Canaria, all'aeroporto di Las Palmas. E' stata fondata nel 1989 nell'arcipelago spagnolo. Nel 2005 ha cominciato a volare anche fuori dalle Canarie. Ha quattro aerei e, prima del Covid, dichiarava di trasportare 2,7 milioni di passeggeri l'anno. La compagnia dice che verranno usati i nuovi aerei Embraer E195-E2. Da Las Palmas i turisti potranno raggiungere altre destinazioni con i voli di Binter, che copre anche destinazioni in Africa e in Portogallo, Lisbona e Madeira.

Nuove destinazioni anche in Francia

Dalla prossima estate collegherà anche la Francia, Tolosa, Marsiglia e Lille. L'attacco per drenare turismo verso le Canarie è partito. Questa mossa dimostra che altri paesi si sono mossi prima dell'Italia per salvare la stagione turistica estiva. Alla base di questi programmi c'è anche una campagna di vaccinazione per immunizzare la popolazione nelle destinazioni turistiche.

In Grecia un piano per vaccinare tutti nelle isole minori

Anche la Grecia è più avanti dell'Italia. Il 20% del Pil di Atene dipende dal turismo. La maggior parte dei turisti va nelle isole, che sono più facili da immunizzare contro il Covid. Per questo i il governo ha lanciato un piano per arrivare a giugno con tutti gli abitanti delle isole minori vaccinati. Secondo gli annunci, nei quali c'è anche del marketing, la prima ad arrivare al 100% della popolazione vaccinata è stata Kastellorizo, poi Lipsi ed Elafonissos. Ormai quasi tutte hanno centrato l'obiettivo. La Grecia è oggi la prima scelta per i vacanzieri del Nord Europa e per gli americani. L'Egitto ha garantito agli operatori turistici la copertura completa di Sharm El Sheikh e Marsa Alam sul Mar Rosso.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti