Germania

Sparatoria all’università di Heidelberg. Un morto e tre feriti, l’attentatore si è ucciso

L’uomo, che secondo le prime indagini non avrebbe avuto fini politici o religiosi, sarebbe uno studente che ha agito in solitaria

Dispiegamento di forse della polizia all’esterno dell’università di Heidelberg, Germania. (R. PRIEBE / DPA / AFP)

1' di lettura

Sparatoria all’università di Heidelberg, nella Germania sudoccidentale. Un uomo armato ha ferito quattro persone, una delle quali in seguito è morta, in un attacco svoltosi nell’aula magna dell’università. L’uomo, che ha agito in solitaria, si è suicidato. Come riporta il sito della Bild, l’assassino ha aperto il fuoco con un’arma a canna lunga nell’aula magna prima di puntare la sua arma contro se stesso. Secondo l’agenzia di stampa Dpa, sarebbe stato uno studente a sparare. Il giovane non avrebbe avuto motivazioni politiche né religiose per il suo gesto. L’aggressore disponeva di più di un’arma a canna lunga e si sarebbe poi ucciso sul posto.
In precedenza, la polizia aveva affermato che un ampio dispiegamento di agenti e servizi di emergenza erano sulla scena nell’area Neuenheimer Feld della città, che ospita le strutture universitarie. Per ora, non è chiaro quali siano le condizioni dei feriti.

Heidelberg è una città di circa 160mila abitanti, situata a sud di Francoforte, nel Baden-Württemberg. La sua università è una delle più note della Germania, la più antica in territorio tedesco, fondata nel 1386.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti