America

Sparatoria in Messico: almeno 15 morti al confine con gli Usa

L’attività criminale della zona è stata a lungo dominata dal cartello del Golfo

La zona dove sono avvenute le sparatorie - Associated Press

1' di lettura

Almeno 15 persone sono morte in una serie di attacchi avvenuti in diversi quartieri della città di confine messicana di Reynosa. Uomini armati a bordo di numerosi veicoli hanno aperto il fuoco scatenato il panico nella zona. L’agenzia statale che coordina le forze di sicurezza ha dichiarato in una nota che gli attacchi sono iniziati nel primo pomeriggio di sabato in diversi quartieri della parte orientale della città, al confine con McAllen, in Texas. Una persona è morta durante un attacco alla polizia vicino a un ponte di confine, ma non è chiaro se gli altri siano stati colpiti da attacchi casuali o siano stati presi di mira.

L’esercito, la Guardia nazionale, la polizia di stato si sono mobilitati per far fronte alle sparatorie. Le autorità hanno detto di aver arrestato una persona che aveva due donne, apparentemente rapite, nel bagagliaio della sua auto, e hanno detto di aver sequestrato tre veicoli. Il sindaco di Reynosa Maki Esther Ortiz Dominguez ha inviato un tweet chiedendo che venga fatta luce sull’attacco e che vengano protetti i cittadini. L’attività criminale della zona è stata a lungo dominata dal cartello del Golfo, ma ci sono state fratture all’interno della gang.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti