CONTENUTO PUBBLICITARIO

Sparkle, partner ideale per la digitalizzazione delle aziende a vocazione globale

La connettività è alla base dell'Internet of Things che supporta la trasformazione digitale e lo sviluppo di nuovi modelli di business

3' di lettura

Era il 1982 quando un distributore di bibite venne collegato per la prima volta alla rete e fu in grado di segnalare quante lattine c’erano e se erano abbastanza fredde. Vent’anni dopo sarebbe stato coniato un acronimo per definire questo e molto altro: IoT, Internet delle cose, l’interconnessione tra macchine intelligenti e oggetti, un paradigma tecnologico dal potenziale applicativo sterminato (dalla produzione alla logistica, dalla manutenzione predittiva all’energia) che sta rivoluzionando la nostra esperienza quotidiana e il business, generando enormi vantaggi in termini di qualità della vita, sicurezza, efficienza delle pubbliche amministrazioni, crescita aziendale. Questo perché l’IoT consente il controllo in tempo reale dei processi e degli oggetti, anche quelli che normalmente non consideriamo affatto elettronici: materiali, punti di riferimento geografici, automobili, abitazioni, elettrodomestici, opere d’arte, monumenti, esseri viventi e, ovviamente, ogni tipo di merce.

La connettività, dunque, è alla base dell’IoT che supporta la trasformazione digitale e lo sviluppo di nuovi modelli di business, unendo alla rete miliardi di dispositivi. Per questo le aziende hanno bisogno di partner come Sparkle, fornitore di servizi leader a livello mondiale. Questa mole colossale di dati si muove tra dispositivi e ambienti cloud diffusi anche in tutto il Pianeta e, per essere monitorabile in tempo reale, ha bisogno di tempi di latenza sempre più bassi e senza interruzioni.
Infatti, secondo una recente indagine di Gsma, il numero di connessioni IoT è destinato a raggiungere quota 25 miliardi di oggetti nel 2025 per un valore di mercato pari a 1,1 trilioni di dollari e un aumento di produttività nei settori industriali stimato attorno ai 370 Miliardi di €, pari al 0,34% del PIL mondiale.

In ambito manifatturiero i sistemi IoT consentono di connettere macchinari e apparati per acquisire dati in tempo reale così da migliorare la produttività: per questo Audi ha investito 1,3 miliardi di dollari nella costruzione di una fabbrica intelligente a San José Chiapa (Messico) e Harley Davidson si è dotata di un impianto completamente abilitato all'IoT riducendo, secondo i dati Capgemini, del 36% il ciclo di costruzione su ordinazione con la redditività schizzata dal 3% al 4%.
In particolare, le imprese a vocazione internazionale, con sedi all’estero o con flotte e asset in mobilità - è il caso dei comparti di logistica e trasporti - hanno bisogno di gestire una mole di dispositivi, e dunque di SIM M2M, sparsi in Paesi diversi mantenendo costante il flusso dei dati tra l’ambiente cloud e quei dispositivi.

Sparkle affronta queste esigenze con un servizio IoT senza confini, una soluzione stratificata e modulare a supporto delle aziende lungo l'intera catena del valore, dalla connettività fino ai dispositivi e alle applicazioni verticali. Grazie alla gestione di rete mobile completamente in cloud, ad accordi con più di 500 operatori in tutto il mondo e all’impiego di SIM ed eSim M2M “globali”, le soluzioni IoT di Sparkle sono in grado di connettersi a qualsiasi rete cellulare, monitorando in tempo reale traffici e costi, e con la sicurezza di funzionalità avanzate di security e antifrode.

La soluzione di Sparkle è arricchita da una tecnologia che consente l’aggiornamento delle Sim da remoto mentre il suo portale consente di presentare i dati e creare report e analisi di business intelligence per monitorare in tempo reale il consumo e lo stato degli asset. Inoltre, la piattaforma gestisce dispositivi e applicazioni per semplificare l'estrazione dei dati dalle macchine, trasmetterli in modo efficiente su una rete e convertirli in una forma facilmente utilizzabile da un'applicazione IoT per migliorare le capacità decisionali.

Sparkle conferma inoltre la sua forte sensibilità e impegno per l’ambiente, distribuendo Sim con il 50% di plastica in meno rispetto a quelle standard.
Sparkle è la piattaforma di comunicazione mondiale e, anche grazie alle sinergie con le altre aziende del Gruppo TIM, è in grado di offrire soluzioni personalizzate per soddisfare le esigenze di tutte le imprese e pubbliche amministrazioni con sedi o asset all’estero.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti