Rivoluzione inglese

Spectre, ecco la prima Rolls-Royce elettrica della storia

Sarà pronta per le vendite nel 2023 e offrirà un powertain 100% a batteria. Ad annunciarlo è stato Torsten Muller-Otvos, ceo del band britannico di proprietà di Bmw

di Corrado Canali

3' di lettura

È un annuncio storico quello di oggi 29 settembre 2021 per Rolls-Royce Motor Cars: il debutto della sua prima auto elettrica. Si chiamerà Spectre. I test su strada della prima auto completamente elettrica del brand inglese di proprietà di Bmw sono ormai imminenti e la casa a diffuso le prime foto pesantemente camuffate dalle quali tuttavia si vede l'iconica statuetta Spirit of Ecstasy che sormonta l'altrettanta famosa calandra a forma di tempio greco. A confermarlo è stato lo stesso ceo Torsten Muller-Otvos “Oggi è il giorno più importante nella storia della Rolls-Royce Motor Cars dal 4 maggio 1904. In quella data, i padri fondatori, Charles Rolls e Sir Henry Royce, si incontrarono per la prima volta e concordarono che avrebbero creato la migliore auto del mondo. Oggi, 117 anni dopo, Rolls-Royce sta per lanciare nuovo modello rivoluzionario. Non si tratta di un prototipo. È un’auto reale in consegna già programmata per il quarto trimestre del 2023”.

Un programma di test mai così intenso per Rolls

Per la nuova elettrica alla Rolls hanno concepito il programma di test più impegnativo nella storia del brand. Copriranno 2,5 milioni di chilometri, pari ad uno simulazione di oltre 400 anni di utilizzo di una Rolls-Royce e per farlo viaggeranno in tutti e quattro gli angoli del mondo per testare al limite la nuova vettura. “Vedrete queste auto di prova sulle strade di tutto il mondo – ha poi continuato il ceo – perché saranno testate in tutte le condizioni e su tutti i terreni possibili durante il viaggio di svariati milioni di miglia che consentirà al nostro brand di accelerare letteralmente i programmi dei prossimi anni”.

Loading...

Impiegherà la stessa piattaforma della Phantom

Nel 2017 il brand britannico ha presentato Phantom con una architettura in alluminio realizzata appositamente: una struttura scalabile e flessibile che sarebbe stata poi la base di tutte le future automobili Rolls-Royce. Questa tecnologia unica è stata progettata per costituire la base non soltanto di diversi modelli di motori a combustione interna, come ad esempio le attuali Cullinan e Ghost, ma anche per modelli con propulsori del futuro come la prossima vettura elettrica. Liberi da strategia di condivisione dalle piattaforma del gruppo Bmw in Rolls si considerano in grado di integrare i loro piani per un'unità elettrica sulla base della loro architettura e di garantire che il nuovo prodotto soddisfi le elevate aspettative dei potenziali acquirenti.

E’ l’inizio di una nuova era per Rolls Royce

“Questa Rolls-Royce rappresenta una promessa mantenuta mentre ci imbarchiamo in un’impresa unica - a confermarlo è il ceo - è l’inizio di una nuova era per il nostro marchio, al punto che abbiamo deciso di lanciare un nome nuovo per la vettura che fosse potente ed evocativo come lo sono stati i nostri modelli più recenti, nomi come Phantom, Ghost e Wraith”. Il nome, tuttavia, doveva adattarsi allo scenario all’interno del quale dovrà rispecchiare la specificità di una Rolls-Royce: si chiama Spectre.

Un nome che è tutto un programma per l’elettica

Spectre è un nome di solito attribuito ad esseri ultraterreni sinonimo di grande potere o di creature di un regno alternativo che fanno sentire la loro presenza attraverso manifestazioni fugaci. Uno spettro costringe il mondo a fermarsi. Domina lo spazio che occupa. Quindi, non appena appare, si dissipa, lasciando una scia di euforia, energia e intrighi. Il nuovo nome, spiegano alla Rolls-Royce si abbina perfettamente ad un’auto che farà sentire la sua presenza prima di scomparire in un mondo inaccessibile a tutti tranne che a pochissimi. Come marchio tipicamente britannico, è stata selezionata l’ortografia britannica, ma il significato è universale.

Stop dal 2030 alle Rolls Royce a motore termico

Col nuovo modello Rolls Royce conta di stabilire le sue credenziali di produttore di modelli elettrificati che andrà a formare un intero portafoglio di nuove vetture entro il 2030. Per allora, infatti, alla Rolls-Royce non saranno più impegnati nella produzione e nella vendita di modelli con motori a combustione interna. “Spectre è l’adempimento della profezia di Charles Rolls il fondatore. Da parte nostra e per conto di Rolls-Royce Motor Cars, crediamo di averla mantenuta - conclude il ceo Rolls - ora iniziamo un’impresa storica quella di continuare a spingere tutti gli acquirenti più progressisti e influenti che si sono nel mondo verso un futuro che naturalmente sarà sempre più elettrizzato”.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti