Question time

Speranza: «Impegnarci perché il vaccino sia diritto di tutti»

Nelle ultime settimane in Sardegna è ripresa la circolazione del virus della Blue tongue negli allevamenti di ovini: 120mila dosi

di N.Co.

Il ministro della Salute Roberto Speranza (LaPresse)

2' di lettura

«Nelle ultime settimane in Sardegna è ripresa la circolazione del virus della Blue tongue negli allevamenti di ovini. Già nelle prime notifiche di focolai, la regione in sinergia con il ministero e il Centro di referenza nazionale presso l’Istituto zooprofilattico dell’Abruzzo e del Molise ha incrementato le misure finalizzate a effettuare una campagna di vaccinazione straordinaria, e si è concordato di procedere alla vaccinazione nelle zone a maggior rischio di diffusione con l’utilizzo di una scorta di 120mila dosi di vaccino». Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza rispondendo al question time alla Camera dei deputati sull’immissione di medici veterinari in Sardegna per fronteggiare i focolai di febbre catarrale (Lingua blu) negli ovini.

A supporto 90 medici veterinari

Quanto al problema della carenza di veterinari, richiamato nell'interrogazione della deputata Mara Lapia (Gruppo misto - Centro democratico), il ministro ha riferito che per le vaccinazioni ci saranno 90 medici veterinari, messi momentaneamente a disposizione dall'assessorato regionale dell'Agricoltura. «Il mancato completamento dei cicli vaccinali previsti dal piano annuale - ha aggiunto il ministro Speranza - è ascrivibile, tra l'altro, anche a carenze di personale, che in alcune aree non ha consentito il rispetto delle priorità individuate dal programma di immunizzazione». La risposta del ministro Speranza non ha soddisfatto l'interrogante, che ha contestato le informazioni fornite dalla regione al ministero, sollecitato l'avvio di una ispezione e annunciato la presentazione di un esposto alla Procura della Repubblica.

Loading...

Impegnarci perché il vaccino sia diritto di tutti

In mattinata il ministro della Salute Roberto Speranza aveva commentato con un post su Facebook il discorso sullo Stato dell’Unione di Ursula von der Leyen. «Oggi nel suo discorso sullo stato dell’Unione, Ursula von der Leyen ha ricordato che in questa emergenza mondiale, l’Europa si è unita per garantire a tutti di avere dei vaccini salvavita. Abbiamo distribuito 700 milioni di dosi agli europei e 700 milioni sono stati esportati ad altri Paesi. È questa l’Europa che vogliamo. Dobbiamo continuare ad impegnarci perché il vaccino sia un diritto di tutti».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti