ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùDigitalizzazione

Spid attivato dal 63% degli italiani: obiettivo Pnrr raggiunto in anticipo

Questi livelli di diffusione posizionano l’Italia già oltre gli obiettivi definiti nel Pnrr per il 2024, raggiunti quindi con ben due anni di anticipo

(Imagoeconomica)

1' di lettura

Spid, il 63% degli italiani ha ormai la propria identità digitale. Il 2022 è stato un anno di forte diffusione di questo strumento: a fine settembre, sono 32,2 i milioni di cittadini in possesso del proprio Spid (Sistema Pubblico di identità Digitale). È il 30% in più rispetto allo stesso periodo del 2021, con rilasci e accessi in continuo aumento. La maggior parte della popolazione maggiorenne ne è in possesso, anche se con una distribuzione non omogenea né per fasce d’età né per area geografica. Sono i risultati della ricerca dell’Osservatorio Digital identity della School of Management del Politecnico di Milano

Tra i 18 e i 24 anni hanno tutti lo Spid

Secondo questo studio, tutti i ragazzi della fascia 18-24 anni possiedono Spid, con una situazione molto diversa tra gli italiani con oltre 75 anni dove meno di 1 su 4 ha attivato la propria identità digitale.

Loading...

Anche a livello geografico, ci sono molte differenze: si passa dal record del Lazio, dove il 74% della popolazione ha Spid, seguito da Lombardia (70%) ed Emilia-Romagna, Campania e Piemonte (62%), fino agli ultimi posti di Calabria (54%), Marche (53%) e Molise (con il 52%).

Carta d’identità elettronica

In Italia, tuttavia, non esiste solo Spid , ma cresce anche la diffusione della Carta d’identità elettronica: 31,3 milioni di cittadini sono in possesso del documento, +29% rispetto a settembre 2021. Questi livelli di diffusione posizionano l’Italia già oltre gli obiettivi definiti nel Pnrr per il 2024, raggiunti quindi con ben due anni di anticipo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti