Turismo

Sport, cultura, food e sostenibilità: i volti di Courmayeur estiva

di Enrico Netti

Skyway. Punta Helbronner (3466 metri), Valle d'Aosta

2' di lettura

Sport, relax, gastronomia, escursionismo, attività all’aria aperta, sostenibilità e cultura ai piedi del Monte Bianco. È un’offerta quanto mai ricca e poliedrica quella di Courmayeur. Si può iniziare con gite ed escursioni su sentieri e sterrati in mountain bike ma i più pigri possono scegliere di noleggiare e-bike. Alla fine di agosto, tra il 23 e il 29 agosto, i migliori atleti del trail running si cimenteranno nell’Ultra trail du Mont Blanc con panorama mozzafiato. Partenza da Chamonix e tappa a Courmayeur in un grande happening di atleti da tutto il mondo. Tra gli altri eventi sportivi ecco la Tor des Géants che tocca il Monte Bianco, il Monte Rosa, il Cervino e il Gran Paradiso, lungo un percorso 330 chilometri. Il 10 settembre la cittadina sarà animata dagli atleti impegnati nel Tor des Glaciers lungo 450 chilometri

Tra le attività per comuni vacanzieri ecco nelle notti del 9 e del 16 agosto la possibilità di ammirare lo sciame delle Perseidi, le stelle cadenti, con gli esperti dell’Osservatorio astronomico della Regione Valle d'Aosta. Non mancano escursioni notturne con cena in rifugio, accompagnati dalle guide della natura di Sirdar Montagne, e una serata dedicata all’arrampicata notturna con la collaborazione delle Guide Alpine di Courmayeur. Ricco il programma di attività culturali a partire da Vivo Verde manifestazione itinerante, curata da Massimiliano Finazzer Flory, con appuntamenti in luoghi ai piedi del Monte Bianco, sempre facilmente raggiungibili. Il 31 luglio, per esempio, in Val Veny nel bosco del Peuterey ci sarà un incontro con Massimo Fedeli, violinista di fama internazionale mentre il successivo venerdì si incontrerà Mogol al parco
Abbé Henry.

Loading...

Lo stesso giorno inizia la prima giornata de «Autori in vetta», cinque appuntamenti in cui una decina di autori incontreranno gli appassionati. Ancora libri, ma questa
volta dedicati alla montagna e ai suoi protagonisti a «Courmayeur Feeling Mountain» appuntamento letterario
in quota.

Le iniziative per ragazzi e bambini spaziano dai corsi di avvicinamento alla montagna, adventure camp, trekking sui sentieri del Tour du Mont Blanc alla possibilità di affrontare in mountain bike sentieri oltre ad arrampicate, corsi di golf, danza e skating oppure scoprire leggende del territorio e altre storie fantastiche presentate dalla compagnia teatrale Palinodie.

Per finire sul fronte del food la cittadina punta su specialità del territorio e chef stellati. Ogni martedì dal 20 luglio al Jardin de l’Ange un piccolo nucleo di agricoltori e allevatori a km 0 darà vita al Courmayeur Food Market con insaccati, formaggi caprini e bovini come le fontine d’alpeggio, vini provenienti dalle vigne tra le più alte d'Europa, birra, frutta e verdura, miele. Gran finale il 5 settembre con Lo Matsòn, l’occasione per scoprire un autentico mercato contadino e piantare i semi di una nuova cultura del cibo con una settantina di produttori provenienti dalla regione. Per quanto riguarda l’alta cucina il Grand Hotel Royal & Golf ospita il ristorante Petit Royal che recentemente ha conquistato una stella Michelin con lo chef
Paolo Griffa.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti