SCIARE ASSICURATI 

Sport invernali, quanto coprono le polizze e i costi

Con una assicurazione specifica ci si può garantire assistenza e rimborso delle cure per il rientro a casa dopo l’incidente sulle piste, ma anche una copertura per i danni provocati ad altri involontariamente

di Lucilla Incorvati

default onloading pic
(Marka)

Con una assicurazione specifica ci si può garantire assistenza e rimborso delle cure per il rientro a casa dopo l’incidente sulle piste, ma anche una copertura per i danni provocati ad altri involontariamente


5' di lettura

Per chi ha in programma una vacanza sulla neve con tutta la famiglia è bene ricordare i rischi legati alla pratica degli sport invernali che si possono evitare con una copertura assicurativa.

Il costo giornaliero e la copertura media
Secondo le stime di Facile.it, vista la neve già abbondante, il mercato ha già un valore potenziale si oltre 94 milioni di euro. L'indagine del comparatore evidenzia che la durata media delle vacanze in montagna è di 6 giorni, mentre la media del costo giornaliero di un’assicurazione per chi pratica sport invernali è di 9 euro. Sul mercato ci sono prodotti specifici solo per i rischi legati allo sci oppure con una copertura più ampia su tutti gli sport che si praticano all'aperto durante l'anno e quindi anche sulla neve. «Quelli legati agli sport invernali sono prodotti assicurativi proposti, in alcuni casi, all'interno delle cosiddette polizze viaggio, in altri, come coperture ad hoc per chi va in montagna e pratica sport sulla neve», spiega Lodovico Agnoli, responsabile new business di Facile.it. Queste assicurazioni normalmente includono non solo la responsabilità civile verso terzi, ma anche gli infortuni personali e il rimborso dello skipass o delle lezioni di sci non godute.

Con la neve esplode la voglia dello sci

Rischi zero sugli sci
Se si opta per una polizza legata solo alla pratica dello sci, ci si mette al riparo da tutti gli imprevisti sulla neve nei quali talvolta si può incorrere anche se si è un esperto sciatore. Ecco allora che una polizza può venire in aiuto per garantirsi assistenza e rimborso delle cure per il rientro a casa dopo l'incidente sulle piste, ma anche una copertura per danni provocati ad altri involontariamente (responsabilità civile). Con una polizza si ha diritto anche al rimborso per le spese mediche e una diaria giornaliera. E ancora l'annullamento del viaggio (magari si è raggiunta la località di vacanza con l'aereo), il rimborso delle spese sostenute per lezioni di sci, skipass e attrezzatura noleggiata.

Anche per gli sport estremi sulla neve
Alcune polizze arrivano a includere anche sport estremi o attività come l'eli-sci o lo snow-kiting; attenti, però, perché la lista può variare e alcuni sport potrebbero richiedere un'estensione di garanzia. In caso di infortunio, la compagnia rimborserà le spese sostenute dall'assicurato per le prestazioni sanitarie urgenti; rientrano tra queste, ad esempio, gli interventi medici, il ricovero e i farmaci che, se non disponibili in loco, verranno recuperati e spediti dall'assicurazione. E ancora, i costi per il trasferimento in strutture ospedaliere idonee e, se ci si trova all'estero, il rimpatrio anticipato dell’assicurato e di un accompagnatore. In caso di incidente alcune assicurazioni arrivano a rimborsare anche gli eventuali costi sostenuti per la ricerca dell'assicurato qualora disperso e quelli relativi al suo salvataggio anche attraverso l’intervento di mezzi speciali come slitte o elisoccorso.

C’è anche il rimborso in caso di brutto tempo
Molto utile se si va in settimana bianca è la copertura che interviene qualora l'impianto sciistico restasse chiuso causa troppa, o mancanza neve. Non potrà far nulla contro le condizioni metereologiche sfavorevoli ma, almeno, rimborserà i costi legati al mancato utilizzo delle strutture e le eventuali spese di trasferimento verso un luogo alternativo. E se ci si fa male sulle piste, tanto da compromettere la vacanza, la compagnia potrebbe rimborsare il costo dello skipass e delle lezioni di sci non godute. Se invece fosse l'attrezzatura a rompersi l'assicurazione andrebbe a rimborsare i costi sostenuti per noleggiare gli sci sostitutivi.

La formula per tutta la famiglia
Se si viaggia con la famiglia o un gruppo di amici con un unico contratto (l'età degli assicurati non è un elemento distintivo) ci si può assicurare tutti insieme e le tariffe variano a seconda che la copertura sia settimanale o annuale. Una copertura standard di una settimana per persona a seconda della compagnia oscilla in media dai 20 alle 50 euro a persona. Alcuni grossi impianti di risalita offrono delle soluzioni ad hoc. Con Dolomiti Superski, per esempio, si può stipulare un'assicurazione Multisport, ovvero un pacchetto completo di garanzie contro ogni rischio durante la pratica sportiva a partire da 3,50 euro al giorno, sottoscrivibile via internet oppure SMS.

Week end, settimana e stagione intera attivabili con un clic
Abbiamo chiesto a Rendimax assicurazioni, la piattaforma e-commerce multibrand di Banca IFIS, tra le ultime a mettere a punto un prodotto specializzato sulla montagna, il costo relativo a tre diverse polizze: 1) una copertura per uno sciatore esperto che vuole essere coperto per tutta la stagione; 2) una polizza sempre individuale solo per un week end; 3) una polizza per una famiglia di 4 persone durante una settimana bianca. Questi contratti tutelano tutte le attività sulla neve: sci, snowboard, ciaspole, pattinaggio sul ghiaccio e slittino. Due le versioni possibili: Easy (copre le spese mediche, i costi di recupero, il salvataggio nel luogo dell'infortunio, l'assistenza e la responsabilità civile verso terzi; se l'assicurato non prosegue la vacanza anche rimborso di skipass, hotel e costi di noleggio dell'attrezzatura sportiva); Top (include anche un'indennità di invalidità permanente o decesso, una diaria in caso di ricovero e le spese di tutela legale). I costi per la polizza stagionale vanno da 25 a 50 euro, per quella weekend (sabato-domenica) sempre per una persona da 4,30 a 7 euro per il pacchetto famiglia per 4 persone costa da 48 a 85 euro. Le polizze sono tutte instant quindi attivabili in qualsiasi momento anche direttamente sulla pista da sci. L'utente potrà scegliere di acquistarle per un periodo limitato (da 1 a 10 giorni) o, se preferisce una protezione completa per l'intera stagione. Il portale lavora con Axa Partner, Europ Assistance Italia, Chubb e ERV Italia del gruppo ERGO.

La polizza valida tutto l'anno per tutti gli sport
Una soluzione offerta da alcune compagnie consente di vivere con serenità le passioni sportive in estate e in inverno, in Italia e all'estero, garantendo una copertura a chi pratica non solo lo sci, ma anche sci alpinismo, freerider ski, escursionismo, trekking, nordic walking, canoa, arrampicata, running. Come quella di Europe Assistance (Outdoor Noproblem) che si può attivare per avere una copertura tutto l'anno oppure mensile e settimanale con formule di pagamento facili. Oltre a dare l'assistenza h24 la compagnia, consente una copertura anche nel caso di incidenti durante lo sci fuori pista e include anche le spese di ricerca e salvataggio e, nella sua formula triennale, offre l'abbinamento del device satellitare Spot Gen3. In questo caso però il premio è a persona. Il costo varia a seconda della durata. Una copertura standard di una settimana costa circa 45 euro e prevede la copertura per danni involontariamente provocati a terze persone (responsabilità civile), le spese mediche in caso di infortunio in Italia e all'estero e rimborso fino a mille euro per noleggio attrezzature, pass, spese di soggiorno, lezioni, accompagnatore/guida non usufruiti a causa di un infortunio. E ancora un risarcimento dei costi di abbonamento annuali a palestre non utilizzati.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti