Sport24

Cronometrare si impara sui banchi di scuola

  • Abbonati
  • Accedi
cultura sportiva

Cronometrare si impara sui banchi di scuola

(AdobeStock)
(AdobeStock)

La Federazione italiana cronometristi (Ficr) ha avviato un progetto di formazione scolastica per nuovi “cronos”. Si chiama «A tempo di record, il cronometraggio e lo sport» e permetterà ai ragazzi di ottenere il brevetto da cronometrista già sui banchi di scuola. Il percorso è stato messo a punto dalla Federazione e approvato dall'organismo nazionale per lo sport a scuola che
vede la partecipazione anche di Miur, Coni e Cip.

Il progetto è stato presentato dal presidente della Federcronometristi, Gianfranco Ravà, in occasione degli Stati Generali Ficr che si sono riuniti il 23 febbraio scorso al Salone d'Onore del Coni in una cerimonia alla quale hanno preso parte anche il presidente di Sport e Salute, Roberto Fabbricini, e il vice presidente vicario del Coni, Franco Chimenti. «L'obiettivo dell'iniziativa - ha spiegato Ravà - è individuare un percorso partecipato che porti innovazione, individui le necessità del territorio e sviluppi le potenzialità del mondo Ficr. Il progetto - ha continuato Ravà - è nato per mettere a sistema iniziative pilota già sperimentate in varie regioni, nell'ottica di diffondere la cultura sportiva tra i giovani e favorire il reclutamento di nuovi cronos. Nelle 20 ore di cronometraggio ci saranno anche prove pratiche sui campi di gara, utilizzando le apparecchiature della Federazione».

Al termine delle lezioni è possibile poi svolgere sia gli esami scritti, sia orali per l'inserimento nei quadri federali come allievi cronometristi. «Conoscere il cronometraggio - ha concluso il presidente della Ficr - è un'avventura entusiasmante, un ruolo al centro di oltre 30 discipline sportive». Lo stesso presidente federale sarà tra i docenti del corso, oltre al personale Ficr e ai presidenti e istruttori tecnici federali delle 106 associazioni sul territorio.

© Riproduzione riservata