Sport24

Calcio: i tifosi più numerosi sono quelli tedeschi, seguiti da…

  • Abbonati
  • Accedi
rapporto del centro internazionale di studi dello sport

Calcio: i tifosi più numerosi sono quelli tedeschi, seguiti da quelli inglesi. Italiani in “testa” con l’Inter

La “passione” calcistica cresce in termini percentuali sempre più nei tifosi polacchi (+47%) e statunitensi (+34%), mentre in termini assoluti sono i supporter delle squadre di calcio professionistiche tedesche a “primeggiare”, seguite da quelle inglesi. Questa l’estrema sintesi del 44° Rapporto mensile dell'osservatorio calcistico Cies (acronimo di Centro internazionale di studi dello sport, ente indipendente creato nel 1995 come joint venture tra la Fifa, l'Università e la città di Neuchatel) che ha analizzato le presenze medie allo stadio in 51 campionati nazionali di calcio (tra Serie A e B) di ben 42 Paesi. Nel particolare, per 26 campionati (su 51) il Cies è tornato indietro fino al 2003 (con l’analisi di 15 stagioni fino al 2018 ), mentre per altri 25 campionati i dati si riferiscono soltanto agli ultimi 5 anni (2013-2018).

I 26 campionati più seguiti dal 2003 al 2018

La presenza media per partita nei 26 campionati studiati dal Cies dal 2003 al 2018 è di poco superiore a 15mila spettatori, aumentata leggermente (+4%) tra la prima e le ultime cinque stagioni prese come riferimento. Le tendenze per singolo campionato sono invece molto più marcate. Infatti, tra il 2003 e il 2018, il massimo aumento relativo è stato osservato nella massima divisione polacca (+47%, circa 9mila spettatori): impatto positivo dovuto alla co-organizzazione con l’Ucraina della fase finale dei Campionati europei nel 2012. Anche la popolarità della Major league soccer(Mls) negli Stati Uniti e in Canada è aumentata notevolmente (+34%, quasi 19mila spettatori). In Italia, la presenza media negli stadi di Serie A dal 2003 al 2018 è rimasta praticamente uguale con circa 23mila spettatori a partita (-1%, contro il -15% della Serie B con circa 7mila tifosi).

Al contrario, il calcio professionistico in Scandinavia è in declino. Le presenze medie sono diminuite tra il -11% in Svezia (con, tuttavia, alcuni segnali di ripresa) e il -29% in Norvegia. La maggiore diminuzione relativa tra il 2003 e il 2018 è stata infine registrata in Grecia (-32%): i frequenti scandali e gli incidenti che si sono verificati durante le partite hanno avuto un impatto molto sfavorevole sull'interesse degli spettatori.

LA CLASSIFICA DEI 26 CAMPIONATI PIÙ SEGUITI ALLO STADIO
Media spettatori a partita dal 2003 al 2018 (Fonte: Cies, Centro internazionale di studi dello sport)

In Italia Inter “prima”, seguita da Milan, Juve, Napoli e Roma

L'analisi delle presenze medie nei 51 campionati dal 2013 al 2018 evidenzia l'incredibile passione che circonda le squadre di calcio professionistiche in Germania. L'Erste Bundesliga (la serie A tedesca) è la competizione più seguita in termini assoluti (+ 18% rispetto alla Premier league inglese), mentre la Zweite Bundesliga (la «Serie B» tedesca) è il campionato con il maggior numero medio di spettatori. Con oltre 80mila spettatori per partita, il Borussia Dortmundè in cima alle classifiche di presenze per club. La squadra della Ruhr è davanti a 4 giganti del calcio: Manchester United (75mila), Barcellona (74mila), Bayern Monaco (73mila) e Real Madrid (69mila). Cinque club tedeschi sono nelle prime 10 posizioni (i 2 già citati più Schalke 04, Amburgo e Stoccarda).

Nella nostra «Serie A», invece, la presenza media nelle ultime 5 stagioni vede “capolista” l’Inter con quasi 47mila spettatori a partita (che è 23° nella classifica a 51), seguita da Milan (42mila, 32°), Juventus (quasi 39mila, 42°), Napoli (38mila, 44°) e Roma (37mila, 46°).

LA CLASSIFICA DEI CLUB PIÙ SEGUITI ALLO STADIO
Media spettatori a partita dal 2013 al 2018 (Nota: * Soltanto partite del campionato nazionale - Fonte: Cies - Football observatory)

Cosa succede fuori dall’Europa

La massima divisione messicana, invece, è la competizione più popolare al di fuori dei campionati non europei: i club sudamericani attirano le folle più grandi. Nei primi 10 campionati con il maggior numero di spettatori ci sono altre 2 competizioni che si svolgono fuori dall'Europa: la massima divisione cinese (sesto posto) e l'Mls (ottavo) che - nonostante l'aumento del numero di squadre partecipanti - vede le presenze medie aumentare costantemente fino a superare la soglia dei 20mila spettatori negli ultimi 5 anni. La J-League giapponese è dodicesima, precedendo la «serie A» brasiliana. Cerro Porteño (Paraguay) e Persopolis (Iran) sono stati i club non europei che hanno contribuito maggiormente alle presenze dei loro campionati.

© Riproduzione riservata