Calciatori e non solo

Sportivi professionisti, il reddito conta per metà

di Antonio Longo


1' di lettura

Condizioni di accesso e agevolazione
Sempre per effetto del Dlgs 147/2015, recentemente modificato dal decreto crescita, ecco condizioni di accesso e beneficiari: 
• tassazione del 50% del reddito imponibile prodotto dagli sportivi professionisti che si trasferiscono in Italia (detassazione 50%);
• non si applica l’agevolazione potenziata per chi si trasferisce al Sud;
• si applicano le norme di maggior favore (tassazione agevolata per altri 5 anni) in caso di almeno un figlio a carico (non quelle in caso di tre figli a carico) e acquisto di almeno un immobile;
• l’adesione agevolata comporta il versamento di un “contributo” dello 0,5% della base imponibile.

L’esempio
Marco da anni milita in un club estero. È in corso una trattativa con un club di serie A, con trasferimento in Italia a partire da agosto del 2019 (e acquisto della residenza fiscale dal 2020). L’ingaggio dovrebbe essere stabilito in 2 milioni di euro annui che - da prassi nel settore - saranno l’ingaggio netto. Per il club, che dovrà applicare le ritenute sull’imponibile ridotto alla percentuale del 50% prevista dal regime agevolativo, l’ingaggio costerà circa 2,6 milioni di euro (ipotizzando tassazione al 43% del 50% del reddito). L’adesione al regime agevolato porta al versamento di un “contributo” dello 0,5% della base imponibile, che in tal caso dovrebbe essere di circa 6.500 euro (2,6 milioni * 50% * 0,5%).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...