licenze

Sportmax sceglie Marcolin: primi modelli in anteprima al Mido

di Giulia Crivelli

3' di lettura

Mancano pochi giorni al Mido, la più grande fiera europea dell’occhialeria, e arriva la notizia di un nuovo accordo di licenza tra il gruppo Max Mara e Marcolin, una delle aziende leader in Italia e nel mondo. La partnership – è questo il termine più adatto per licenze eyewear – riguarda in particolare il marchio Sportmax, che sarà in passerella venerdì all 12.30, nel calendario ufficiale di Milano moda donna, come sempre (nelle foto in alto, due look della collezione primavera-estate 2019, che ha sfilato in settembre, sempre a Milano). A guardar bene quindi sarà la sfilata il momento dell’anteprima assoluta, poi la prima collezione da vista e da sole sarà al Mido, che si terrà alla fiera di Rho da sabato 23 a lunedì 25. In aprile arriverà nei monomarca Sportmax e Max Mara e in una rete di ottici selezionati.

L’accordo è una licenza mondiale per il design, la produzione e distribuzione e ha validità 5 anni, con decorrenza dal 1° gennaio 2019 sino a dicembre 2023.

«La partnership con Max Mara Fashion Group rappresenta un’alleanza con una delle più importanti realtà fashion del made in Italy, simbolo di eccellenza e sperimentazione. In questo il gruppo e la nostra azienda si assomigliano – spiega Massimo Renon, amministratore delegato di Marcolin Group –. Possiamo definire il modello di business di entrambi f orward-looking, che guarda sempre avanti, cercando soluzioni all’avanguardia in campo tecnologico e produttivo, qualità dei processi manifatturieri ed elevata professionalità delle risorse. Uno degli obiettivi dell’accordo è internazionalizzare ulteriormente Sportmax. Poiché, appunto, si tratta di una partnership, svilupperemo sinergie e piani a medio-lungo termine».

Loading...

Nel 2018, ricorda Renon, Marcolin ha «overperformato» il mercato: «Per Marcolin è stato un anno straordinario e guardiamo al 2019 con cauto ottimismo. In aprile la prima collezione sarà distribuita in Italia, Franca e Regno Unito. In settembre la presenteremo al Silmo, la fiera di Parigi, e a seguire verranno gli Stati Uniti e l’Asia».

Sugli obiettivi a medio-lungo termine concorda Luigi Maramotti, vice presidente del consiglio di amministrazione Max Mara Fashion Group: «Riteniamo che questo accordo rivesta un valore strategico nel processo di sviluppo del brand Sportmax. Entrambe le aziende condividono una grande passione per il design, l’artigianalità, l’attenzione al dettaglio e la continua ricerca di materiali innovativi. Siamo certi che la partnership con Marcolin Group garantirà una crescita a livello mondiale della collezione occhiali coerentemente ai valori del brand Sportmax».

«Gli occhiali sono l’unica categoria di prodotto per la quale abbiamo accordi di licenza – ricorda Andrea Simonazzi, amministratore delegato di Marella, altro brand del gruppo Max Mara, che ha seguito in prima persona il progetto Sportmax-Marcolin –. Per questo scegliamo con la massima cura i partner. Nel caso di Sportmax, finora avevamo una licenza con Cutler&Gross, azienda quasi artigianale. Prodotti eccelsi, ma con un posizionamento che abbiamo preferito cambiare, per ampliare la distribuzione e il target di clientela. Con le collezioni eyewear rafforziamo il total look che Sportmax vuole offrire».

Prezzi leggermente diversi da quelli degli occhiali by Cutler&Gross, ma comunque proporzionati alla qualità e al valore del made in Italy che Marcolin garantisce a tutti i marchi che ha in portafoglio e ai suoi marchi di proprietà.

«Credo che gli occhiali siano un accessorio sempre più importante. Negli ultimi anni sono avvenute molte operazioni da parte di grandi gruppi, come Lvmh e Kering, che hanno fatto investimenti proprio in Italia, che confermano la centralità delle collezioni eyewear – aggiunge Simonazzi –. Investiremo molto nella comunicazione di questo progetto, partendo, per motivi stagionali, dalle montature da sole, ma l’idea è di un equilibrio quasi perfetto tra occhiali da vista e da sole».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti