AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùPiazza Affari

Spunto di Tim, occhi su trattative con Dazn per offerta calcio

Il mercato apprezza l'ipotesi, rilanciata oggi dal Sole 24 Ore, di un accordo con Dazn per la distribuzione dei contenuti (principalmente le partite di Serie A) sulla piattaforma Tim Vision

di Stefania Arcudi

default onloading pic

2' di lettura

Seduta in spolvero per Telecom a Piazza Affari, dove il titolo si attesta tra i migliori del FTSE MIB. Il mercato apprezza l'ipotesi, rilanciata oggi dal Sole 24 Ore, di un accordo con Dazn per la distribuzione dei contenuti (principalmente le partite di Serie A) sulla piattaforma Tim Vision, con una formula diversa rispetto a quella della semplice app ospitata sul Timbox ma pagata a parte come accade per esempio anche per Netflix. Il titolo è arrivato a guadagnare l'1,5% circa e passano di mano 18,45 milioni di azioni, contro la media giornaliera di circa 67 milioni registrata nelle ultime 30 sedute.

L'accordo sarebbe complementare a quello siglato da Tim con Sky a inizio agosto, che ha portato a un settlement del contenzioso tra le due società a fronte dell'accesso ai contenuti della Serie A di Sky (a partire dalle altre sette partite non trasmesse da Dazn). Secondo gli analisti di Equita, «il modello di business sotteso dagli accordi, così come la durata degli stessi, non è noto, ma dovrebbe prevedere un revenue sharing, senza minimi garantiti per Telecom. In questo modo, la proposta commerciale di Telecom dovrebbe risultare appetibile senza caricare il gruppo di eccessivi costi upfront per l`accesso ai contenuti».

Secondo il quotidiano finanziario, le discussioni tra Tim e Dazn sono in corso, con molti aspetti ancora da affrontare e definire. La trattativa si inserisce all'interno di un movimento più complessivo che riguarda il calcio su tv, tablet e smartphone, con nuove possibilità di visione che probabilmente andranno a svilupparsi a settembre, dopo la sosta successiva alle prime due giornate della Serie A, in partenza il 24 agosto. Un'eventuale intesa con Dazn potrebbe favorire il lancio di un'offerta pay complessiva Tim Vision, con all'interno tutte le partite di Serie A, lasciando agli operatori l'onere di regolare i reciproci meccanismi di revenue sharing.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...