RESTLYNG

SsangYong Tivoli 2020, arriva un nuovo motore 1.2 a benzina e si aggiornano stile e tecnologia

Restlyling per il B-Suv coreano: frontale rivisto, plancia riprogettata e debutta un tre cilindri da 1.200 cc capace di eroga 128 cavalli

di Mario Cianflone

default onloading pic

Restlyling per il B-Suv coreano: frontale rivisto, plancia riprogettata e debutta un tre cilindri da 1.200 cc capace di eroga 128 cavalli


2' di lettura


Un nuovo motore e un aggiornamento stilistico piuttosto sostanzioso. Ecco, in sintesi, la SsangYong Tivoli “model year 2020” che porta al debutto soprattutto un nuovo propulsore: il Gdi-Turbo 1.2 litri a iniezione diretta di benzina, tre cilindri, che eroga 128 cavalli e una coppia massima di 230 Nm in un regime compreso tra i 1.750 e i 3.000 giri/minuto. La casa coreana dichiara 7 litri/100 km secondo il ciclo combinato Wltp. L'unità, omologata 6d-TEMP, è l'entry level della nuova gamma di motori Mahindra battezzata mStallion. Il cambio è manuale.

La Tivoli 2020 esibisce un frontale rinnovato, con interventi sul stile che hanno coinvolto non solo “corpi molli” come i paraurti ma anche lamierati come il cofano anteriore e il portellone. Cambia l'espressione frontale, con inediti gruppi ottici. É il più corposo restyling dal lancio della vettura nel 2015 e segue di un anno un leggero facelift. Ora anche la plancia è ridisegnata e al centro può ospitare un sistema di infotainment con schermo da 8 pollici compatibile con Apple CarPlay e Android Auto per integrare gli smartphone. Si tratta di un optional incluso in pacchetto da 1.800 euro.

Il custer strumenti può essere anche digitale da ben 10.25 pollici (sempre optional), una scelta che solitamente si trova in vetture di categoria superiore ma il modello coreano deve offrire qualcosa che faccia effetto wow per farsi notare, con un'immagine di marca non al top, nell'affollato e iper competitivo mercato dei B-Suv dove troviamo vetture di successo come Vw T-Cross e le sorelle Skoda Kamiq e Seat Arona, ma anche best seller come Peugeot 2008, Renault Captur e Nissan Juke.

Va detto che le dimensioni di Tivoli sono abbondati, al limiti superiori del segmento di appartenenza: la vettura è infatti lunga 4.225 cm larga 1.810 mm e alta 1.613 mm, mentre il passo misura 2.600 mm.

La gamma motori di Tivoli 2020 comprende anche un quattro cilindri benzina 1.5 litri da 163 cavalli e 280 Nm di coppia massima. Offerto anche un turbodiesel 1.6 da 136 cv 324 Nm con il cambio automatico, un classico Aisin a sei rapporti. Non ci sono versioni elettrificate ma un powertrain mild hybrid è atteso per il prossimo anno. I prezzi partono da 21mila euro e arrivano a 24.300, cambio automatico e trazione integrale costano 1.800 euro

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti