AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùChip

St brinda a conti e guidance dell'americana Amd

Ma sul settore tech c'è anche l'effetto Alphabet

di Cheo Condina

Lisa Su, ceo e presidente di Amd, mostra un processore Ryzen di terza generazione (Reuters)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Stmicroelectronics brilla a Piazza Affari, dopo i conti oltre le attese dell'american Advanced Micro Devices (Amd), che ha anche fornito una guidance ottimista per l'attuale trimestre e per tutto il 2022. Da ottobre a dicembre i suoi ricavi sono saliti del 49% rispetto a un anno prima a 4,8 miliardi di dollari e per tutto il 2021 del 68% a 16,4 miliardi. Per il primo trimestre 2022 le stime sono per 5 miliardi di ricavi (contro previsioni degli analisti di 4,33 miliardi) e per tutto il 2022 si dovrebbe arrivare a 21,5 miliardi. Tutti numeri che nel pre mercato di Wall Street spingono il titolo del 10% dopo che l'azione, nel 2022, aveva perso il 19%.

Le prospettive positive fornite da Amd si riflettono positivamente anche sul titolo St, così come su Infineon Technologies a Francoforte. Ad alimentare gli acquisti sul settore tech sono anche i conti di Alphabet e soprattutto l'annuncio da parte del gruppo di uno split sul titolo nel rapporto di 20 a 1 che sarà operativo da luglio. Un'operazione che aumenterà la liquidità sull'azione che nel pre-mercato ha sfondato quota 3mila dollari, in rialzo dell'11%.

Loading...

L'utile per azione della società è stato di 30,69 dollari, contro i 27,34 dollari del consensus, su ricavi di 75,33 miliardi di dollari, in rialzo del 32%, contro attese per 72,17 miliardi. I profitti sono aumentati di un terzo, chiudendo un anno che ha registrato il quarto maggior profitto annuale da quando è sbarcata in Borsa nel 2004; profitti che sono quasi raddoppiati rispetto a un anno prima. I ricavi dalle pubblicità su Google, nel quarto trimestre, sono stati di 61,24 miliardi, in rialzo dai 46,20 miliardi di un anno prima. Sotto le attese i ricavi ottenuti dalla pubblicità su YouTube, che sono stati di 8,63 miliardi, contro gli 8,87 miliardi del consensus.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti