AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùchip

St corre ancora e aggiorna nuovi massimi in scia ai record del Nasdaq

Il Ftse Italia Tecnologia da metà marzo 2020 è balzato di circa il 184% , le azioni dell'azienda italo-francese del 171%

di Stefania Arcudi

(PHOTOSHOT/MAXPPP)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) In rialzo da varie sedute, grazie anche al rincaro dei prezzi dei chip previsto dal colosso di Taiwan Tsmc, Stmicroelectronics continua ad aggiornare i massimi e si piazza in cima al Ftse Mib con un aumento di circa un punto e mezzo. A fare da traino sono stati in particolare i nuovi record del Nasdaq, che ieri a Wall Street ha aggiornato i massimi intraday e di chiusura, finendo la seduta in aumento dello 0,9% e avviandosi a chiudere il mese di agosto con un guadagno di oltre 4 punti.

Al momento il titolo di St sale dell'1,43% a 38,41 euro per azione, dopo essere arrivato fino a 38,53 euro, con la capitalizzazione di mercato che cresce a 35 miliardi. Anche a Parigi guadagna l'1,44%. Del resto, al di là di qualche temporanea battuta d'arresto, il comparto tecnologico italiano vive un buon momento. Il Ftse Italia Tecnologia procede a un passo nettamente superiore a quello del listino principale: da metà marzo 2020, quando aveva toccato i minimi in scia allo scoppio della pandemia, il paniere dei titoli tecnologici è balzato di circa il 184% superando i livelli del pre-Covid, mentre il listino principale nello stesso periodo sale del 73%. La stessa St, che il 18 marzo 2020 aveva toccato il minimo di 13,96 euro per azione, da allora ha guadagnato il 171% circa.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti