AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùborsa

St scatta su notizie prezzi chip, sale attesa per conti 2020

I risultati di bilancio saranno pubblicati giovedì. Le indicazioni preliminari sui ricavi erano al di sopra della guidance fornita dalla società

di Eleonora MicheLI

default onloading pic
(PHOTOSHOT/MAXPPP)

I risultati di bilancio saranno pubblicati giovedì. Le indicazioni preliminari sui ricavi erano al di sopra della guidance fornita dalla società


2' di lettura

Stmicroelectronics in evidenza a Piazza Affari sulle prospettive promettenti per il settore dei chip e nell’attesa dei conti di bilancio che saranno diffusi giovedì. Secondo quanto riportato dal quotidiano giapponese Nikkei, Nxp Semiconductors e St hanno informato i clienti dell'intenzione di aumentare i prezzi dei loro prodotti dal 10% al 20%. Tali aumenti fanno seguito a quanto annunciato recentemente da Renesas Electronics, che ha notificato ai clienti aumenti dei prezzi per alcuni prodotti, compresi i semiconduttori di potenza. Anche Toshiba ha iniziato le trattative per aumentare i prezzi dei suoi semiconduttori di potenza per il settore automobilistico. «Questi aumenti di prezzo sono in parte dovuti a coprire l'aumento dei costi dei wafer e dei metalli preziosi e in parte dovuti alla situazione di allocazione esistente che dovrebbe aiutare il price-mix», hanno commentato gli esperti di Equita, ricordando che, a testimonianza della situazione di tensione sull'offerta di wafer di silicio, Global Wafer ha alzato il prezzo di opa su Siltronic del 16%.

Sale intanto l’attesa per la pubblicazione dei conti di St del 2020, prevista il 28 gennaio, giorno in cui il gruppo darà le indicazioni anche sull’andamento del business nel primo scorcio del 2021. Lo scorso 8 gennaio l’azienda aveva comunicato che i suoi ricavi netti preliminari e non certificati per il quarto trimestre sono risultati al di sopra del range previsto a ottobre. Nel dettaglio, grazie alla forte domanda di chip del comparto automotive e di quello dei microcontrollori, il fatturato è ammontato a 3,24 miliardi di dollari, in aumento del 21,3% su base sequenziale e 580 punti base al di sopra del valore più alto della forchetta indicata a ottobre. «I nostri ricavi per l'anno 2020 hanno raggiunto i 10,22 miliardi di dollari, pari a un aumento del 6,9% rispetto all'anno 2019. Forniremo ulteriori dettagli sul quarto trimestre e sull'anno 2020, così come sulla nostra guidance per il primo trimestre 2021, durante la conference call sui risultati che terremo il 28 gennaio 2021», aveva annunciato lo scorso 8 gennaio il presidente e ceo di St, Jean-Marc Chery. Equita, ad ogni modo, consiglia cautela, ossia un "hold" con indicazione di prezzo a 30 euro. Per contro di recente Oddo Securities ha ritoccato al rialzo, da 36 a 38 euro il prezzo obiettivo sulle azioni, puntando proprio sui conti del quarto trimestre 2020 e sulle prospettive per il 2021.

Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti