AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùtecnologici in Borsa

St soffre in Borsa. Il cliente Apple pesa sui ricavi oltre le stime

La diffusione dell'epidemia di coronavirus non si arresta e questo penalizza in particolare i settori con forti legami commerciali con la Cina

di Stefania Arcudi

default onloading pic
(PHOTOSHOT/MAXPPP)

La diffusione dell'epidemia di coronavirus non si arresta e questo penalizza in particolare i settori con forti legami commerciali con la Cina


1' di lettura

Stmicroelectronics è tra le peggiori a Piazza Affari con un calo attorno al 4%. Il gruppo dei semiconduttori risente del generalizzato ribasso del comparto tecnologico in Europa (-2,3% l'Euro Stoxx 600, tra i peggiori con viaggi e auto): la diffusione dell'epidemia di coronavirus non si arresta e questo penalizza in particolare i settori con forti legami commerciali con la Cina. Inoltre, St ha pubblicato il bilancio 2019 (Form 20F) in cui ha riportato il peso di Apple sul fatturato, che si è rivelato superiore alle previsioni. Il colosso di Cupertino la settimana scorsa aveva lanciato un warning sui risultati relativi al primo trimestre 2020, comunicando che la ripresa della produzione nelle linee di assemblaggio in Cina è stata più lenta del previsto e che quindi sarà difficile raggiungere l'obiettivo di ricavi fissato per il primo trimestre.

Per quanto riguarda St, nel 2019 Apple ha rappresentato il 17,6% del fatturato, ovvero 1,68 miliardi di dollari su 9,56 miliardi totali, in crescita del 33% rispetto al dato del 2018 e sopra le nostre attese degli analisti per il 15% circa. Nel 2019 il fatturato di St è calato dell'1%, un dato che al netto del contributo di Apple, sarebbe sceso del 6%. I primi dieci clienti della società, che incidono per il 45% delle vendite, sono attualmente Apple, Robert Bosch, Ciena, Continental, Hewlett-Packard, Huawei, Mobileye, Samsung, Seagate e Tesla. Escludendo Apple il peso dei primi nove clienti è quindi del 27,4%.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti