ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBanche Uk

Standard Charterd corre a Londra dopo conti trimestrali «molto robusti»

Utile ante-imposte a 1,5 miliardi di dollari, in aumento del 4% e superiore alle attese. La crescita è avvenuta nonostante un forte incremento delle svalutazioni per tenere conto dei rischi del settore immobiliare in Cina e dell’impatto della guerra in Ucraina

di Giuliana Licini

(Bloomberg)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Standard Chartered corre alla Borsa di Londra, sulla scia della pubblicazione di risultati trimestrali superiori alle attese. La banca britannica ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con un utile ante-imposte di 1,5 miliardi di dollari, in aumento del 4% e superiore del 38% rispetto al consensus. La crescita è avvenuta nonostante un forte incremento delle svalutazioni su crediti (200 milioni contro 20 milioni), destinato a tenere conto dei rischi del settore immobiliare in Cina e dell’impatto della guerra in Ucraina. I ricavi operativi sono aumentati del 9% a 4,3 miliardi e il cost/income è migliorato al 61,7% dal 63,5%. La banca ha inoltre fornito prospettive complessivamente favorevoli per l’intero esercizio, indicando che la crescita dei ricavi dovrebbe essere «leggermente superiore» alla gamma 5-7% indicata inizialmente, che le spese operative dovrebbero essere di conseguenza in lieve aumento per l'impatto sulle retribuzioni (ma il gruppo intende ridurre ancora il cost/income), i crediti deteriorati dovrebbero normalizzarsi e nell'insieme la banca è «sulla buona strada per raggiungere un Rote del 10% entro il 2024, se non prima».

Per analisti, trimestre «molto robusto»

Gli analisti di Citi, che hanno definito «molto robusti» i conti trimestrali, rilevano che è molto probabile che la banca proceda a un nuovo buy back di azioni proprie visto che il programma da 750 milioni di dollari comunicato a inizio anno è ormai terminato all’80%. «Tenuto conto della solida posizione dei mezzi propri, è altamente probabile che Standard Chartered possa annunciare nuovi acquisti di azioni in occasione dei conti del secondo trimestre», scrivono gli analisti di Citi.

Loading...


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti