GUERRA IN UCRAINA

Stefano Ricci: «Rispetto per le popolazioni colpite dalla guerra». E rinvia l’evento per i 50 anni

La maison fiorentina avrebbe dovuto festeggiare il primo mezzo secolo di attività con un evento a Luxor, in Egitto, a fine marzo. Ma ha scelto di rinviarlo : «Questo atto vuole esprimere il nostro desiderio di pace»

Da sinistra Niccolò, Stefano e Filippo Ricci vicino a una statua di Canova (foto Niccolò Cambi/Massimo Sestini)

1' di lettura

Era quasi tutto pronto per festeggiare i primi 50 anni della maison Stefano Ricci in programma a Luxor, in Egitto, il 30 e 31 marzo. Lo stilista e imprenditore fiorentino, tuttavia, ha deciso di rinviare le celebrazioni a ottobre, per rispetto delle popolazioni colpite dalla guerra in Ucraina. «In queste ore, segnate dalla guerra, ho preso la decisione di rinviare la celebrazione dei 50 anni della Stefano Ricci - si legge in una nota inviata dalla maison agli ospiti internazionali che erano attesi per l’evento - . Questo atto vuole esprimere il nostro desiderio di pace ed una forma di rispetto per le popolazioni colpite».

La Russia e le ex repubbliche sovietiche, prima tra tutte l’Ucraina, sono infatti paesi in cui l’azienda lavora molto e da anni: nel complesso assorbono quasi un quinto dei 120 milioni di euro di ricavi dell’azienda (che deve il 95% del proprio fatturato all’estero) e proprio nel 2022 era prevista l’apertura di un negozio Stefano Ricci a Odessa.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti