ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAutomotive

Stellantis frena con il settore auto Ue, da Tavares focus sui costi

Il Ceo ha aperto a «scelte impopolari» come possibili chiusure o ridimensionamenti di alcuni impianti pur escludendo tagli di posti di lavoro. Per Equita il gruppo realizzerà sinergie oltre 5 miliardi

di Stefania Arcudi

(REUTERS)

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Stellantis sotto i riflettori a Piazza Affari, all'indomani della giornata clou del Ces 2023 di Las Vegas, dove il gruppo automobilistico ha presentato varie novità (non ultime il lancio della divisione Mobilsights e la partnership con Archer sui velivoli elettrici). Il Ceo Carlos Tavares ha anche "sfruttato" la più grande fiera dell’elettronica di consumo del mondo per parlare di temi cari al gruppo, a partire dall'elettrificazione, che è considerata una delle sfide maggiori dei prossimi anni, anche per un tema di riduzione di costi della tecnologia. Il titolo, dopo un avvio cauto, ha imboccato la via dei ribassi, finendo in coda al FTSE MIB.

A pesare sull'andamento di Borsa sono più che altro i cali generalizzati del comparto auto europeo con prese di beneficio dopo i guadagni dei giorni scorsi (-1,38% l'Euro Stoxx 600 di settore), mentre gli analisti giudicano «non sorprendenti», quindi con minore impatto sui corsi azionari, le parole di Tavares: il Ceo ha aperto a «scelte impopolari» come possibili chiusure o ridimensionamenti di alcuni impianti pur escludendo tagli di posti di lavoro e a ha parlato della necessità di continuare a lavorare per ridurre i costi della tecnologia, in modo da rendere accessibili per il grande pubblico i veicoli elettrici, chiave di volta del futuro del gruppo.

Loading...
Ces 2023, torna la fiera tech con una edizione record

«Se non ottimizziamo la struttura dei costi, non possiamo assorbire i costi addizionali dell’elettrificazione. Se non assorbiamo i costi, i prezzi per il consumatore aumentano e il mercato si riduce e, se questo succede, servono meno fabbriche», ha detto il Ceo di Stellantis, spiegando che «non c’è altra opzione oggi che assorbire i costi ulteriori dell’elettrificazione e questo significa prendere anche decisioni impopolari». Se questo non viene fatto, ha spiegato, «i costi non saranno assorbiti, le vetture saranno troppo costose e le persone non saranno in grado di comprarle. Quindi non c’è migliore soluzione che continuare a lavorare sui costi». Del resto, secondo Tavares, la sfida maggiore nella road map dell’elettrificazione «è mettere a punto una tecnologia che abbia costi accessibili per la classe media», perché mettere sul mercato veicoli troppo cari «ci farebbe perdere il grande pubblico e il mercato si ridurrebbe in modo significativo». Per evitare che questo succeda «il settore automotive non ha altra scelta che assorbire tramite ulteriore produttività i costi collegati alla tecnologia».

Come detto, secondo gli analisti di Equita, «queste dichiarazioni non sorprendono, perché riteniamo ci sia ancora molto da fare, considerando che la fusione Fca-Psa è efficace solamente da due anni e che l'utilizzo della capacità produttiva in parecchi impianti è sicuramente sub-ottimale. Il piano comunicato in occasione dell'annuncio della fusione prevedeva 4 miliardi di oneri non ricorrenti e l'obiettivo originario consisteva nel raggiungere 5 miliardi di sinergie che riteniamo saranno nettamente superate». Lo scorso mese Stellantis aveva già annunciato il congelamento dell`impianto di Belvidere in Illinois, dove si produce solo Jeep Cherokee, dal 28 febbraio. Tuttavia, se si vedesse un rimbalzo, Stellantis potrebbe «adattare» la propria decisione. Come fanno notare gli analisti, Tavares ha inoltre scelto la via della cautela sia sulla domanda, con l’impatto dei prezzi alti dei veicoli elettrici sui volumi e la base produttiva del gruppo, sia sui margini, con una normalizzazione delle supply chain di semiconduttori visti come una potenziale fonte di pressione sui margini degli Oems.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti