Automotive

Stellantis, premio da 1.400 ai dipendenti e altre 600 uscite incentivate nel 2022

Tutti gli stabilimenti hanno ottenuto il bonus retributivo che varia a seconda delle performance - In due anni sono 2.600 gli addetti che hanno lasciato

di Filomena Greco

2' di lettura

Arriva un premio da 1.400 euro ai dipendenti di Stellantis in Italia. Mentre nel pomeriggio si dovrebbe chiudere l’accordo che prevede per il 2022 altre 600 uscite incentivate da fabbriche e uffici Stellantis in Italia, che si aggiungono ai 2mila addetti già usciti l’anno scorso. Giornata di incontri sindacali dunque per mettere nero su bianco il valore del Bonus retributivo introdotto dal Contratto di gruppo e per chiudere il cerchio sulle uscite per quei lavoratori comunque vicini alla pensione.

Il Bonus

Il premio sarà erogato questo mese ai dipendenti del Gruppo, è definito sulla base degli obiettivi di efficienza produttiva previsti dal Ccsl, il contratto collettivo specifico di lavoro. I risultati, come previsto dal contratto stesso, variano a seconda delle prestazioni di ogni singolo stabilimento. In questo contesto sono le fabbriche di Pomigliano e Verrone ad aver ottenuto i risultati migliori, ottenendo l’eccellenza per il settimo anno consecutivo.

Loading...

«Nel complesso – sottolinea una nota di Stellantis – ai dipendenti di Stellantis in Italia verrà erogato mediamente un premio pari al 6% della retribuzione di riferimento, che corrisponde a circa 1.400 euro medi». Il premio, spiegano i sindacati, varrà 1.305 euro, 1.401 euro o 1.719 euro a seconda delle fasce professionali e sarà diverso a seconda delle unità produttiva, ma tutti gli stabilimenti lo hanno ottenuto.

«Si tratta di un risultato in linea con lo scorso anno – scrivono i metalmeccanici – e quindi particolarmente apprezzabile se si considerano le gravi difficoltà generate dalla crisi di approvvigionamento dei microchip. In molti casi siamo riusciti a salvaguardare la maturazione dei ratei mensili, nella prima parte dell'anno con accordi di calendario, nella seconda parte anche con accordi specifici». Il premio sarà pagato entro la fine di febbraio e i singoli lavoratori potranno decidere se percepire in tutto o in parte l'ammontare sotto forma di conto welfare.

L’accordo sugli esuberi

Nel pomeriggio ci sarà un nuovo incontro con le rappresentanze sindacali per sottoscrivere l’accordo che porterà all’uscita di altre 600 persone, dopo che già 2mila addetti nel corso del 2021 hanno scelto di lasciare in anticipo il posto di lavoro. Formalmente si tratta di esuberi, un passaggio necessario fanno sapere i sindacati per garantire ai lavoratori gli ammortizzatori sociali e gli incentivi all’uscita.

Contestualmente all’incontro l’azienda ha comunicato ai sindacati il nuovo sistema di organizzazione della produzione e di misurazione di efficienza che sostituirà il vecchio World Class Manufacturing (WCM). Si chiamerà Stellantis Production Way, sarà introdotto negli stabilimenti nel corso del 2022, periodo durante il quale ci sarà una coesistenza tra i due sistemi.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti