ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAuto

Stellantis riacquista azioni proprie dagli americani di General Motors

Il gruppo di Tavares acquisterà il 2,2% di azioni proprie da Gm. Il gruppo Usa è titolare di questo pacchetto in virtù dei warrant emessi da Peugeot nel 2017.

di Marigia Mangano

Peugeot 308 - La 10ª generazione torna alle origini

2' di lettura

Stellantis investe quasi 1 miliardo di euro nel riacquisto di un pacchetto di azioni proprie di proprietà di General Motors. Il 13 settembre il gruppo guidato da Carlos Tavares e il colosso automobilistico Usa, General Motors, hanno comunicato di aver stipulato un accordo in base a cui il gruppo italo-francese riacquisterà il 2,2% (69,1 milioni di titoli Stellantis) del proprio capitale da GM, pacchetto che quest’ultimo otterrà dall’esercizio di warrant emessi da Peugeot nel 2017. Si tratta, in pratica, di una partecipazione che il gruppo Usa eredita dai vecchi legami con il gruppo francese.

Il precedente

I warrant furono infatti emessi a favore di GM nell'ambito dell'acquisto da parte degli americani del business automobilistico Opel Vauxhall dal gruppo Psa. A seguito dell'esercizio dei warrant, Stellantis consegnerà a GM anche circa 1,2 milioni di azioni ordinarie Faurecia nonché un ammontare complessivo in cassa pari a circa 130 milioni di euro relativi a diritti a dividendi pagati da Psa e Stellantis.

Loading...

In base all'accordo, entrambe le operazioni di emissione delle azioni ordinarie Stellantis a favore di GM e di riacquisto delle stesse da parte di Stellantis avranno luogo il 15 settembre. Il prezzo di riacquisto che sarà pagato da Stellantis ammonterà complessivamente a 923.247.678 euro, sottolinea il comunicato.

Il calcolo dell’ammontare

L’ammontare è calcolato in base al prezzo medio ponderato per i volumi di una azione ordinaria Stellantis registrato sul mercato regolamentato di Euronext Milano negli ultimi 5 giorni. L'acquisto da parte di Stellantis di azioni proprie ordinarie da GM verrà eseguito nell'ambito dell'autorizzazione deliberata dall'assemblea degli azionisti tenutasi il 13 aprile 2022, andando così a incrementare le azioni proprie in portafoglio.

Gli incroci con General Motors non si fermano qui e coinvolgono anche nuove nomine. Stellantis North America ha infatti annunciato che Carlos Zarlenga entrerà a far parte dell’azienda come presidente delle operazioni in Messico, riportando a Mark Stewart, chief operating officer di Stellantis North America.

L’arrivo di Zarlenga

Zarlenga arriva da General Motors dove è stato recentemente presidente e amministratore delegato del Sud America. In questo ruolo, Zarlenga ha guidato le operazioni commerciali end-to-end per il Sud America maturando , si legge nella nota, una profonda conoscenza dell’industria automobilistica, dei suoi fattori trainanti e delle dinamiche, unita a un forte background in finanza.

Zarlenga ha iniziato la sua carriera in General Electric dove ha ricoperto una serie di incarichi con responsabilità crescenti, tra cui la posizione di divisional chief financial officer. Entrato in General Motors nel 2012 ha ricoperto posizioni dirigenziali in Corea del Sud, Uzbekistan, Argentina e Brasile. Questa nomina, si legge nella nota, è legata all’uscita dall’azienda dopo 22 anni di servizio di Bruno Cattori, presidente e ceo di Mexico Operations che ha annunciato la sua intenzione di ritirarsi, con effetto dalla fine di settembre.

Riproduzione riservata ©
  • Marigia Manganoinviato

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, Inglese

    Argomenti: Finanza, automotive, tlc, holding di famiglia, banche e assicurazioni

    Premi: Premio internazionale Amici di Milano per i giovani, 2007, categoria giornalista

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti