ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAutomotive

Stellantis riaggancia quota 16 euro, cresce attesa per conti e guidance

Gli analisti attendono un altro buon set di risultati guidati sia nei ricavi sia nella marginalità dalle regioni del Nord America mentre l'Europa dovrebbe aver registrato un rallentamento nel quarto trimestre

di Andrea Fontana

(AP)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Le quotazioni di Stellantis sono in netto rialzo sul FTSE MIB e riagganciano quota 16 euro in attesa dai conti del quarto trimestre del 2022 e dalla nuova guidance sull'andamento del 2023. In un report odierno, che guarda all'uscita dei nuovi modelli dei principali costruttori, gli analisti di Bank of America confermano la raccomandazione "neutral" sul titolo con target a 16 euro. Mediobanca Securities si aspetta da Stellantis un altro buon set di risultati guidati sia nei ricavi sia nella marginalità dalle regioni del Nord America mentre l'Europa dovrebbe aver registrato un rallentamento nel quarto trimestre. Sotto l'aspetto finanziario gli stessi analisti vedono un margine ebit del secondo semestre all'11,7%, quindi in rallentamento rispetto al secondo semestre del 2021 (12,2%) e al primo semestre 2022 (14,1%) in ragione di costi più elevati nella logistica e nei trasporti soprattutto in Europa.

Per il quarto trimestre Banca Akros prevede ricavi sopra i 54 miliardi come risultato di un incremento dei volumi (+6,8% a 1,74 milioni di veicoli), un aumento dell'8% annuo del price/mix e un impatto dei cambi dell'8% circa. L'utile operativo del trimestre è atteso raggiungere i 6,4 miliardi, pari all'11,7% dei ricavi, per un utile netto di 4,6 miliardi. Focus poi sulle prospettive del 2023 che, in base al consensus citato da Akros, vede gli analisti stimare a 176 miliardi di euro i ricavi (-2%) con un ebit di 17,7 miliardi (-17,6%), un utile netto di 13,4 miliardi (16,4%) e i flussi di cassa positivi per 5,1 miliardi (-48%). Secondo Bernstein la guidance sull'utile operativo rettificato dovrebbe essere in un range del 10-12%, quindi sopra il consensus che si attesta al 10,5% mentre dopo il 2023 i migliori volumi dovrebbero essere un fattore di upside significativo per i numeri del gruppo.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti