IL NUOVO MEGAGRUPPO

Stellantis: Tavares, 39 veicoli elettrificati entro il 2021. Gli stabilimenti saranno protetti

Il numero uno del nuovo gruppo illustra gli obbiettivi preliminari. «La fusione è uno scudo protettivo e permette di tutelare i posti di lavoro protegge stabilimenti italiani»

di Simonluca Pini

3' di lettura

Oggi è il primo giorno della nostra nuova storia. E' l'inizio di un viaggio entusiasmante. Un'azienda ben posizionata per competere nei mercati globali, con 39 veicoli elettrificati disponibili entro la fine del 2021. Un gruppo di dimensioni significative e con posizioni commerciali consolidate in Europa, Nord America e America Latina”. Lo ha detto Carlos Tavares, ad di Stellantis, aprendo la prima conferenza stampa post fusione tra FCA e PSA. Il manager portoghese è stato chiaro: protezione dei posti di lavoro, mpegno a non chiudere nessun stabilimento produttivo e 39 modelli elettrificati entro il 2021. Come ci riuscirà? Con il “metodo Tavares”, ovvero massima ricerca dell'efficienza e dell'efficacia, massima condivisione di pianali e tecnologie e una visione ben chiara dei prossimi anni. tellantis punta a essere più “grande che grossa, anche se useremo l'effetto scala per innovare” e per vincere le sfide del futuro. Lo ha detto Carlos Tavares, ceo di Stellantis, in occasione della prima conferenza stampa del gruppo nato dalla fusione tra Fca e Psa. “La nascita di Stellantis non è una mossa difensiva, anche se ha questa dimensione per affrontare le sfide del futuro, ma è anche una mossa offensiva”, ha continuato Tavares, sottolineando che Stellantis è “un gruppo unico, competitivo, efficace ed efficiente” che saprà “cogliere le opportunità” del futuro del settore della mobilità.

La nascita di Stellantis
E' stato un viaggio molto inteso da dicembre 2019, quando abbiamo firmato i primi accordi. I nostri team hanno lavorato strenuamente, riempito documenti, dossier, il lavoro è stato fatto correttamente, nei tempi previsti, senza ritardi per la crisi da Covid”. Lo ha detto Carlos Tavares, ceo di Stellantis, in occasione della prima conferenza stampa del gruppo nato dalla fusione tra Fca e Psa. “Stellantis esiste ed è una realtà”, ha aggiunto Tavares.

Loading...

Stellantis, 14 marchi iconici
“Abbiamo un portafoglio di 14 marchi iconici, su alcuni non abbiamo investito così tanto. Ci saranno opportunità di business per alcuni brand che potranno avvalersi delle sinergie e rilanciarsi, ci saranno modelli sorelle o cugine”.ha ricordato Tavares. “Ci focalizzeremo su questi brand esistenti, puntando su una loro crescita redditizia come abbiamo fatto sul mercato americano”, ha sottolineato.

25 miliardi di valore
Con la fusione tra Fca e Psa “genereremo 25 miliardi di euro di valore”. Lo ha ribadito Carlos Tavares, ceo di Stellantis, in occasione della prima conferenza stampa del gruppo nato dalla fusione tra Fca e Psa. “La fusione è uno scudo protettivo e permette di tutelare i posti di lavoro, ha proseguito Carlos Tavares “Le sinergie non sono solo risparmi ma permettono di generare fatturato”, ha continuato, spiegando che l'economia di scala permessa dalle dimensioni di Stellantis potrà far realizzare anche la crescita di alcuni marchi. La fusione protegge stabilimenti italiani. L'unione di Fca e Psa nel gruppo Stellantis consentirà sinergie per 5 miliardi di euro, di cui l'80% sarà possibile già “nei prossimi quattro anni”.

Il Futuro di Fiat
“Pensiamo di poter fare con i nuovi modelli Fiat quello che abbiamo fatto in Germania con la nuova Opel Corsa. Questa è la direzione che seguiremo”. Lo ha detto Carlos Tavares, ceo di Stellantis. Il manager ritiene che grazie all'economia di scala permessa da Stellantis (nata dalla fusione tra Fca e Psa) consentirà di produrre con maggiore efficienza e quindi di salvaguardare il marchio Fiat che - a differenza di Opel - “non ha problemi di emissioni”.

Stellantis in Cina
“Non vogliamo escludere nulla a priori. I risultati registrati in Cina finora sono deludenti. Stiamo facendo un'analisi per capire le cause di questa situazione, abbiamo un team dedicato che dovrà proporre una nuova strategia vincente. Non escludiamo nulla, aspettiamo l'esito di questa analisi. Vogliamo capire problemi e criticità, dovremo fare di più e meglio”. Così Carlo Tavares, ad di Stellantis, ha risposto sulla strategia in Cina. Peugeot in Nord America Al momento non è stata presa alcuna decisione sul rilancio di Peugeot negli Stati Uniti. Ora ci concentriamo sui marchi esistenti e alla loro crescita redditizia”. Lo ha detto Carlos Tavares, ceo di Stellantis, in occasione della prima conferenza stampa del gruppo nato dalla fusione tra Fca e Psa.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti