aziende al tempo del covid

«Stiamo preparando la fase 2 e abbiamo imparato molto sullo smartworking»

Il brand di abbigliamento junior di Arezzo produce mascherine per gli operatori sanitari del territorio e ne ha ideate ad hoc per i bambini

di Silvia Pieraccini

default onloading pic

Il brand di abbigliamento junior di Arezzo produce mascherine per gli operatori sanitari del territorio e ne ha ideate ad hoc per i bambini


3' di lettura

Risponde Christian Simoni, amministratore delegato di Monnalisa.

Iniziamo dalla parte produttiva: avete chiesto una deroga, come previsto dai provvedimenti del Governo, se avete strutture produttive, o siete completamente fermi?

Abbiamo chiesto una deroga per il completamento della produzione di capi per le vendite online e siamo ripartiti. Nelle scorse settimane abbiamo convertito la produzione per realizzare mascherine chirurgiche usa e getta che abbiamo fornito gratuitamente alla USL e alle amministrazioni locali della città del nostro quartier generale, Arezzo, a cui dobbiamo molto. Stiamo continuando a produrre mascherine, in un formato specifico, per bambini dai 6 anni, con alcune delle nostre fantasie: allegre e colorate, confidiamo rendano più gradevole il loro utilizzo da parte dei più piccoli. Le abbiamo già anticipate al reparto pediatria di Arezzo e le regaleremo ai nostri clienti e-commerce, per poi estenderne la distribuzione nei nostri stores diretti. È un modo per esprimere la nostra empatia verso il mondo dell’infanzia. I nostri fornitori esteri stanno completando le commesse di lavorazione. Siamo inoltre riusciti a portare avanti, lo sviluppo del campionario primavera-estate 2021 e abbiamo continuato ad evadere via e-commerce, gli ordini acquisiti.

Quali misure avete adottato per i lavoratori come conseguenza del lockdown?

Più di 100 dipendenti continuano a lavorare in smartworking. Per le funzioni in cui non sia possibile il telelavoro, abbiamo attivato un periodo di cassa integrazione o specifici ammortizzatori sociali previsti nei vari Paesi. Tutto l’headquarter é stato sanificato. Finchè siamo rimasti aperti abbiamo adottato le misure necessarie per garantire la sicurezza dei nostri colleghi all’interno delle varie sedi. Stiamo preparando presidi sanitari necessari per la riapertura per i nostri lavoratori e per le loro famiglie. I dipendenti sono stati inoltre tutelati con una polizza sanitaria specifica Covid.

Quali misure avete adottato per la gestione dei negozi? Avete chiesto ai proprietari deroghe/riduzioni per gli affitti?

Abbiamo usufruito del credito di imposta oppure negoziato la riduzione del canone, a seconda dei vari Paesi in cui operiamo. In qualche caso i proprietari degli spazi ci sono venuti incontro con riduzioni, in altri casi si sono limitati a posticipare le scadenze dei pagamenti.

Vi siete attrezzati con l’e-commerce? Se sì, praticando che tipo di sconti?

Il servizio e-commerce funziona regolarmente. Abbiamo previsto il 20% di sconto solo nella sezione outlet. Il mese di aprile è partito molto bene, soprattutto in termini di tassi di conversione, anche se il traffico ha subito un fisiologico rallentamento.

Potete fare una previsione di perdita di fatturato per il 2020?

Pensiamo che al momento sia troppo presto per fare una stima su quelli che potranno essere gli impatti sul nostro business, soprattutto a causa dell’incertezza sui tempi, sulle modalità di riapertura, sulla ripresa della circolazione e degli spostamenti delle persone nel mondo. Ci stiamo comunque preparando ad affrontare i diversi scenari.

Qual è, volendo costringersi a vederlo, un lato positivo di questa crisi?

Abbiamo sperimentato per la prima volta e con grande efficacia, lo smartworking , che verrà esteso sicuramente anche nella fase 2, che vedrà l’applicazione di logiche di turnazione e distanziamento. La tutela dei nostri collaboratori è per noi una priorità. Sicuramente, questo periodo di #iorestoacasa , ha rafforzato lo spirito di squadra e il forte sistema di valori di Monnalisa. Ho ricevuto molti spunti, idee nuove, proposte da parte di molti collaboratori che hanno approfittato del momento per ripensare a come rendere più efficace il loro contributo aziendale, in vista della ripartenza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...