analisisemiconduttori

Stmicroelectronics guida il listino milanese dopo la campagna acquisti

La società ha comprato due aziende, una francese e una canadese, per rafforzarsi sulla connettività wireless. Il 23 luglio svelerà i conti del secondo trimestre

di Eleonora Micheli

default onloading pic
(PHOTOSHOT/MAXPPP)

2' di lettura

Stmicroelectronics in evidenza a Piazza Affari, dopo l’annuncio di due piccole acquisizioni per rafforzare le capacità di connettività wireless dei microcontrollori. I titoli vantano il miglior progresso del Ftse Mib, mentre sale anche l'attesa per i conti del secondo trimestre, che verranno svelati il prossimo 23 luglio.
Nel dettaglio la società italo-francese ha annunciato due accordi di M&A, uno riguardante l`acquisizione dell`intero capitale azionario di BeSpoon, specializzata nella tecnologia di comunicazione a banda ultra larga, e l`altro relativo all`acquisizione delle attività di Riot Micro nella connettività cellulare per l’Internet delle cose.
Con la doppia mossa St rafforzerà ulteriormente la sua offerta per la connettività wireless e, in particolare, la roadmap per i microcontrollori STM32 e i microcontrollori `secure`.
BeSpoon, che ha sede a Le Bourget du Lac (Francia), è una società fabless di semiconduttori fondata nel 2010 e specializzata nella tecnologia di comunicazione a banda ultra larga (Ultra Wide Band - UWB). La sua tecnologia consente una localizzazione in interni affidabile in tempo reale, accurata nell`ordine dei centimetri, in ambienti con condizioni sfavorevoli. L`integrazione di questa tecnologia di posizionamento nel portafoglio dei prodotti STM32 permetterà agli sviluppatori di applicazioni per Internet delle cose, automotive e comunicazioni mobili di fornire, ad esempio, servizi di accesso sicurizzato e servizi di mappatura precisi in ambienti interni ed esterni. St acquisirà BeSpoon dal suo azionista di maggioranza,Trumpf e dai suoi fondatori. Parallelamente alla transazione, St e Trumpf costituiranno una partnership strategica per la tecnologia di tracciamento UWB.
Invece Riot Micro, che ha sede a Vancouver (Canada), progetta soluzioni cellulari per Internet delle cose applicando tecniche di progettazione collaudate, che vanno dal Bluetooth Low Energy (BLE) e dal Wi-Fi fino alle tecnologie LTE Cat-M e NB-IoT, per ottimizzare costi di sistema e consumi di energia. L`integrazione di capacità di comunicazione cellulare nel portafoglio STM32 rafforzerà l`offerta dell’azienda italo-francese per i clienti che sviluppano applicazioni per tracciamento degli asset, contatori elettronici, e servizi di gestione flotte.

«I termini delle transazioni non sono stati resi noti ma riteniamo non abbiano impatti significativi», hanno commentato gli analisti di Equita che hanno comunque raccomandato cautela, ossia un 'Hold’ dopo la corsa registrata da St negli ultimi mesi. Gli esperti stimano un target di prezzo a 26 euro. Dai minimi toccati il 18 marzo, le azioni hanno registrato un progresso quasi pari al 90%. D’altra parte non hanno ancora riconquistato i massimi poco sotto i 30 euro toccati a metà febbraio.
(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti