collaborazioni

Stone Island sostiene la musica contemporanea e presenta una capsule con Porter

Due nuovi progetti per il marchio di casualwear guidato da Carlo Rivetti. un festival in collaborazione con C2C e nuovi accessori realizzati con il brand giapponese in tessuti hi-tech

di Giulia Crivelli

default onloading pic

Due nuovi progetti per il marchio di casualwear guidato da Carlo Rivetti. un festival in collaborazione con C2C e nuovi accessori realizzati con il brand giapponese in tessuti hi-tech


3' di lettura

Stone Island è tra i marchi, lo si capisce dalle novità presentate in questi giorni, ad aver utilizzato i mesi di lockdown per mettere a punto nuovi progetti. Il primo si chiama Stone Island Sound e nasce dalla collaborazione con il C2C Festival : è un progetto curatoriale a supporto della produzione artistica contemporanea. Un insieme armonico di playlist, release discografiche e sonorizzazioni ambientali con l'intento di valorizzare le scene e le community locali e costruire un'ideale mappa sonora mondiale. Indipendenza culturale, avanguardia e nuovo pop, sonorità irregolari e produzioni di qualità saranno le coordinate stilistiche che ispireranno e guideranno la realizzazione del progetto, che guarda soprattutto al presente come caos multicolore di generi.

La “colonna sonora” del retail
Stone Island Sound avrà come prima funzione quella di definire l'identità musicale dei negozi monomarca, intesa come espressione del dna del brand. A seguire l'ancoraggio su Bandcamp, Buy Music Club, Spotify, Tidal, e altre piattaforme che saranno alimentate periodicamente dal continuo aggiornamento di brani della scena musicale indipendente.

Un’intesa nata nel 2019
Dopo la collaborazione tra Stone Island e Club To Club, con la prima edizione Italiana di Stone Island Presents, a Milano nel 2019, come premiere del C2C Festival, il sodalizio continua e si rafforza, con una visione temporale ampia ed articolata. Due realtà che condividono la stessa cultura della sperimentazione e la capacità di coniugare la ricerca tecnologica più avanzata e la capacità umana.

Il legame di Stone Island con la musica
Stone Island Presents è un progetto precedente alla partnership con Club To Club: fu introdotto nel 2015, come serie di eventi a sfondo musicale, che ha unito talent di alto profilo provenienti dal mondo dell'elettronica e non solo come Benji B, Octavian, Omar S e Ben UFO. Dopo Londra, Glasgow, Manchester e nel 2018 Tokyo e di nuovo Londra, nel 2019 Stone Island Presents è arrivato in Italia, a Milano per inaugurare – ecco l’incontro “galeotto” – Club to Club, il ventennale Festival Global Avant-Pop che ha luogo in differenti location a Torino.

La storia di C2C
Il festival C2C nasce negli anni zero come Club To Club Festival, a Torino. Nel corso delle sue diciannove edizioni, C2C si è impegnato nel rappresentare al meglio le evoluzioni più sorprendenti del panorama artistico contemporaneo. Una direzione artistica con scelte sempre coerenti e coraggiose, in anticipo rispetto ai tempi, in equilibrio tra avanguardia e nuovo pop, lo ha reso ad oggi il più longevo e celebrato festival di nuovi suoni in Italia, in grado di presentare format innovativi e spettacoli unici in location straordinarie.

Si rinnova il co-branding con Porter
Continua la collaborazione tra Stone Island e Porter , marchio giapponese di accessori, con una capsule composta da marsupio, zaino e borsa realizzati in “Reflective Weave Ripstop-TC”, rip stop di cotone e nylon ritorto, tramato con una sottile fettuccia altamente rifrangente, ottenuta tramite un bagno di resine che incorpora migliaia di microsfere di vetro. Marsupio,zaino e borsa sono tinti con specifiche ricette che colorano le parti tessili del capo rispettando la superficie riflettente. Il patch del logo Stone Island (la famosa rosa dei venti) e il patch Porter sono applicati su tutti e tre i modelli (nella foto in alto, lo zaino).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti