ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùl’allarme coronavirus

Coronavirus, stop voli per Cina, ma è ancora possibile arrivarci: ecco come e quanto costa

Le preoccupazioni per il contagio da Coronavirus hanno fatto precipitare le richieste di voli per la Cina, ma esistono comunque delle possibilità per entrare nel Paese della Grande Muraglia

di Biagio Simonetta

default onloading pic
(REUTERS)

Le preoccupazioni per il contagio da Coronavirus hanno fatto precipitare le richieste di voli per la Cina, ma esistono comunque delle possibilità per entrare nel Paese della Grande Muraglia


3' di lettura

I timori del Coronavirus hanno avuto impatto brutale sull’aviazione. Più di 60 compagnie aeree hanno deciso di interrompere temporaneamente i loro voli da e per la Cina. Alcuni Paesi, Italia in testa, hanno addirittura chiuso le rotte aeree verso tutte le città cinesi. Una situazione d'emergenza vera, insomma. Sui siti di monitoraggio come Flightradar24 e Flightaware, il dimezzamento del traffico aereo sulla Cina è visibile a occhio nudo. E OAG, uno dei portali di riferimento per il mondo dell'aviazione, ha stimato che i voli cancellati arrivano fino all'84% di quelli previsti, nella regione dell'Hubei, epicentro del virus. Una escalation negativa che sta travolgendo anche Hong Kong, considerato che nelle ultime ore American Airlines ha deciso di sospendere i suoi voli verso l'aeroporto “Chek Lap Kok”.
A generare il crollo dell'offerta aerea, però, è anche la domanda. Le preoccupazioni per il contagio da Coronavirus hanno fatto precipitare le richieste di voli per la Cina. E le compagnie si sono trovate davanti a cancellazioni o a prenotazioni misere e non in grado di sostenere i costi delle rotte.

Come andare in Cina
Nonostante tutto, andare in Cina è ancora possibile. I tantissimi turisti cinesi presenti nel nostro Paese sono in grado di rientrare a casa grazie a rotte diverse, ma ancora attive. E lo stesso vale per chi ha necessità di recarsi in Cina per qualsiasi motivo. Se decidessimo di partire da Milano per Pechino, scegliendo la data di domani come quella di partenza, potremmo decidere se fare scalo a Mosca o a Francoforte. Anche se la prima ipotesi, nelle ultimissime ore, sembra già cadere a causa della decisione presa dal governo russo di bloccare i voli di transito in arrivo dalla Cina a partire da oggi, 4 febbraio.

A Pechino in 15 ore
Al momento, però, è ancora possibile prenotare l'itinerario che fa tappa su Mosca (ma potrebbe essere vietato nel giro di qualche ora). Ad ogni modo, che sia Mosca o Francoforte, è previsto un solo scalo e potremmo raggiungere la capitale cinese in circa 15 ore. La soluzione migliore è quella offerta dalla compagnia russa Aeroflot (che nel 2019 è risultata la più puntuale al mondo, secondo il “On-Time Performance Review”). L'itinerario è il seguente: partenza da Milano Malpensa il 5 febbraio alle 11.55, scalo a Mosca e ripartenza con volo notturno per Pechino. Ipotizzando un ritorno in Italia l'8 febbraio, il prezzo totale risulta abbastanza economico: 715 euro per un viaggio in economy class. Su questa ipotesi – lo ribadiamo – pesa il divieto di volo appena annunciato dal governo Russo.
Altre soluzioni, meno economiche, prevedono uno scalo a Dubai (con Emirates), o a Francoforte (con AirChina), o a Seul (con Korean Air).
Se invece volessimo andare a Shanghai, mantenendo le stesse date e lo stesso aeroporto di partenza (Milano Malpensa), la situazione sarebbe leggermente più complicata. I prezzi sono più alti (si parte da 1200 euro), e le combinazioni con un solo scalo sono poche. La più economica è quella che passa da Seul (operata da Korean Air), per un viaggio di circa 17 ore. Un'altra alternativa è lo scalo a Mosca (anche qui, con un grosso punto interrogativo), con Aeroflot e China Eastern (ma in questo caso il prezzo lievita a 1900 euro).

In viaggio per Wuhan
E se vi state chiedendo se anche la famigerata Wuhan è ancora raggiungibile, la risposta è no. Almeno non prima del 27 febbraio. A causa del blocco dei voli di molte compagnie aeree fino al 26 febbraio, al momento su Google Flight non esistono soluzioni che colleghino Milano (o Roma) alla città cinese epicentro del Coronavirus. La prime data disponibile, come detto, è il 27 febbraio. E se volessimo ipotizzare una partenza per quel giorno, con ritorno l'1 marzo, le soluzioni attuali prevedono due scali e prezzi superiori ai 2000 euro. È necessario tenere in considerazione, però, che questa ipotesi di viaggio rimane fortemente in bilico. Lo stop ai voli fino al 26 febbraio imposto da molte compagnie è da considerare provvisorio. Nulla esclude che il blocco possa essere esteso. In tal senso, è bene verificare le coperture offerte dalle diverse compagnie aeree.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti