ERA IN AZIENDA DAL 1982

Storico cambio al vertice di GE: Jeffrey Immelt lascia dopo 16 anni

default onloading pic
fonte AP


2' di lettura

Jeffrey Immelt, storico CEO di General Electric, lascia dopo 16 anni ai vertici del gruppo. Oggi 61 enne, era entrato in azienda nel lontano 1982. Dal primo agosto il suo posto di ceo sarà preso da John Flannery. Secondo quanto reso noto dal gruppo, Immelt rimarrà come presidente del board fino al 31 dicembre, quando la sua entrata in pensione sarà definitiva. Dal primo gennaio 2018 Flannery assumerà anche questa carica. Flannery è attualmente Ceo della divisione GE Healthcare, che ha condotto con risultati positivi, come il raddoppio dei margini e l’aumento del 5% dei ricavi. Il titolo nel pre-Borsa ha reagito con un forte rialzo alla notizia.

Il titolo balza a Wall Street
ha anche reso noto che Jeff Bornstein, attualmente CFO, è stato promosso alla carica di vicepresidente del gruppo. Il titolo a Wall Street guadagna oltre il 4%, apprezzando evidentemente quello che appare come un passaggio graduale di consegne. Il titolo GE è stato sotto pressione di recente, arrivando al livello più basso da un anno e mezzo. Le azioni hanno perso il 12% quest’anno, comparato con una crescita dell’8,6% del S&P500 a Wall Street.

Immelt aveva preso le redini della multinazionale americana nel 2001 al posto di Jack Welch. A lui si deva la riconversione dell’azienda dalla finanza alla manifattura con la ristrutturazione di GE Capital. Immel ha dovuto guidare l’azienda nei tempi durissimi della crisi finanziaria, quando GE ha dovuto far fronte a una crisi pesante.

Lascia con assegno da 122 milioni di dollari
Immelt lascia con in tasca almeno 122 milioni di dollari. Immelt ha accumulato almeno 81 milioni di dollari in benefit per la pensione, ai quali si aggiungono 9,86 milioni previsti dal suo piano compensi, 20,7 milioni per i titoli vincolati e 24,3 milioni del piano di assicurazione sulla vita. A fare i conti è l'agenzia Bloomberg.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti