Settenote

Stravinskij star della settimana musicale

Due lavori del grande compositore nel medesimo giorno, uno a Milano e l'altro a Matera

di Angelo Curtolo

default onloading pic
Un passo dal balletto Apollon Musagète, coreografia di George Balanchine, musica di Igor Stravinskij

Due lavori del grande compositore nel medesimo giorno, uno a Milano e l'altro a Matera


2' di lettura

Due lavori di Stravinskij nel medesimo giorno, uno a Milano e l'altro a Matera. Due musiche concepite per la danza; una, l'Apollon Musagète, è fra i capolavori del Novecento e venne coreografato da un giovanissimo Balanchine.

Milano

Il 4 alla Scala al via la Stagione d'Autunno dell'Orchestra Filarmonica della Scala. Sono sei concerti, fino al 29 novembre. A causa delle misure di distanziamento, che hanno come effetto una capienza di 700 posti invece dei 2.000 consueti, ogni programma viene eseguito due volte, per permettere la partecipazione di abbonati e pubblico; di domenica, così si può tenere un concerto al pomeriggio e uno alla sera; i concerti non avranno intervallo, per evitare gli assembramenti. Siccome le misure di distanziamento valgono anche per il palcoscenico, le musiche scelte avranno degli organici ridotti.

Loading...

Nel primo concerto, diretto da Chailly, si ascolterà infatti un lavoro per soli fiati – la Serenata op. 44 di Dvorák; uno per soli archi – la suite dal balletto Apollon Musagète di Stravinskij, capolavoro del Novecento; e Aria, di Respighi, sempre per archi.

Venezia

Il 27 alle 17 al Palazzetto Bru Zane musiche per violoncello e pianoforte fra Saint-Saëns e Fauré, all'avvio del festival che il Centre de musique romantique française gli dedica, fino all'8 novembre La storia della musica riserva ad alcune opere di Saint-Saëns un posto particolare. La fama internazionale del Carnevale degli animali, del Primo Concerto per violoncello, della Danza macabra, del Secondo Concerto per pianoforte, della Sinfonia “con organo” e di Samson e Dalila lo ha reso persino più celebre di Gounod e di Massenet. Tuttavia, considerando l'ampiezza del suo catalogo, molti tesori sembrano ancora oggi dimenticati dai programmi dei concerti: chi conosce i suoi quartetti per archi e il Quintetto con pianoforte, o l'oratorio The Promised Land o le opere Phryné, Frédégonde, Déjanire?

Matera

Il 4 all'Auditorium S. Gervasio Pulcinella, di Stravinskij; e anche le musiche settecentesche che l'hanno ispirato. Con il Duni Ensemble; il festival Il Barocco visto da Sud prosegue fino al 12 novembre ” e ha l'obiettivo di mettere in luce il fondamentale contributo degli artisti del territorio lucano alla “scuola napoletana” del XVIII secolo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti