ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMedia

Streaming, per discovery+ in Italia la formula con pubblicità e prezzi più bassi

Al via in Italia per discovery+, servizio Ott di Warner Bros. Discovery, la formula «con pubblicità». Tendenza sempre più in voga fra gli operatori dello stresming

di Andrea Biondi

(Afp)

2' di lettura

Costo mensile inferiore, ma accettando interruzioni pubblicitarie durante la visione dei contenuti in streaming. Nella scia degli annunci di Netflix e Disney – e delle esperienze già consolidate di Hulu, Rakuten o Pluto Tv (che appartiene alla galassia Paramount, ma che ha i tratti della Tv di flusso via web più che della piattaforma on demand) – Discovery si muove per primo. E dopo averlo fatto in Usa e Uk, lancia in Italia il suo discovery+ a prezzo calmierato (ma con pubblicità).

Il mix contenuti-pubblicità

La Warner Bros. Discovery – nata dall’acquisizione di WarnerMedia da parte del gruppo Discovery e guidata dal già ceo di Discovery David Zaslav – a quanto verificato dal Sole 24 Ore sul sito del servizio Ott del gruppo, ha lanciato anche in Italia proposte con prezzi differenti per discovery+, a seconda dell’accettazione o meno di inserzioni pubblicitarie. Tutto questo facendo in generale un po’ da battistrada. Ma va detto che Discovery è stata tra i primi player a sperimentare l'abbonamento streaming con pubblicità a fronte di un minor costo mensile per l'abbonato. Al lancio globale di discovery+ nel gennaio del 2021, infatti, negli Usa ci si poteva già abbonare al costo di 5 dollari mensili (con annunci pubblicitari inclusi) o 7 dollari mensili, senza interruzioni.

Loading...

In Italia tre pacchetti per discovery+

Il modello è stato poi replicato poi lo scorso marzo in Uk con l'abbonamento al “pass Entertainment” sceso dalle 4,99 sterline mensili alle 3,99 sterline, anche se in questo caso l'abbonamento senza pubblicità è riservato solo ai clienti che scelgono il pass “Entertainment+Sport”. In Italia la strada sembra invece quella di offrire più scelta al consumatore visto che sul sito di discovery+ sono presenti tre alternative: il pacchetto “Intrattenimento con pubblicità” (1,99 euro mensili o 19,90 annui), quello “Intrattenimento” (3,99 euro mensili o 39,90 annui, senza pubblicità) e “Intrattenimento+sport” (7,99 mensili o 69,90 annui, senza pubblicità).

L’obiettivo del servizio «unico» di streaming

Probabile ora che il gruppo Warner Bros. Discovery allarghi questo modello anche agli altri paesi dove è presente con discovery+ che, come è stato ricordato nell'ultima trimestrale di pochi giorni fa, ha superato nel mondo oltre 24 milioni di abbonati. L'obiettivo, non ne hanno fatto mistero i vertici del nuovo gruppo, è quello di sfidare gli altri colossi dello streaming – Netflix e Disney+ su tutti – accrescendo il più possibile la base abbonati. Il tutto in attesa che la neonata Warner Bros. Discovery unisca i suoi principali servizi ott, Hbo max e discovery+, in un unico servizio che già oggi supererebbe i 100 milioni di abbonati.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti