credito

Stress test, promosse le banche italiane. Ecco tutte le pagelle

di Antonio Pollio Salimbeni


Le banche italiane superano il banco di prova degli stress test 2018

2' di lettura

Intesa Sanpaolo, UniCredit, Ubi e BancoBpm, come anticipato dal Sole 24 Ore, superano le prove di stress di Eba e Bce: anche nello scenario avverso, il capitale delle quattro banche è superiore ai minimi richiesti.

Nel dettaglio, nello scenario negativo estremo alla base dello stress test bancario condotto dall'Eba, IntesaSanpaolo vedrebbe ridursi il Cet 1 nel 2020 di 284 punti base a 10,40% da 13,24% a fine 2017. Se si tiene conto della piena attuazione di tutte le norme europee sul patrimonio bancario il Cet 1 a fine 2020 una crisi estrema comporterebbe una perdita di 219 punti base portando il Cet 1 9,66% da 11,85% a fine 2017.

GUARDA IL VIDEO / Le banche italiane superano il banco di prova degli stress test 2018 (di Luca Davi)

Per quanto riguarda invece UniCredit, nello scenario avverso nel 2020 il Cet1 si ridurrebbe di 346 punti base nel 2020 portandosi a quota 9,34% dal 12,80% a fine 2017; tenendo conto della piena attuazione di quelle norme (e di tutte le disposizioni contabili Ifrs 9) il Cet 1 a fine 2020 sarebbe ridotto di 334 pb a quota 9,34 da 12,68% a fine 2017.

Più in basso Ubi e BancoBpm. Nel caso di Ubi, Cet 1 ridotto di 338 punti base a quota 8,32% nel 2020 da 11,70% a fine 2017. Un livello più basso lo raggiungerebbero Deutsche Bank (8,14%), Societe Génerale (7,61%),La Banque Postale (8,22%), Barclays (7,28%). Tenendo conto dell'attuazione completa delle regole Ue sul capitale delle banche, la riduzione del Cet 1 sarebbe di 374 pb a quota 7,46% da 11,20% a fine 2017.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...