ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl caso

Studente cardiopatico muore d’infarto, l’insegnante a processo

Il ragazzo è deceduto durante una gita scolastica nel 2014. Per il pm, la docente sapeva della malattia cardiaca e non doveva fargli fare lo sforzo di salire lungo una scalinata

di Redazione Scuola

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

Era stato un dramma nel dramma. La morte di un ragazzino 13enne, stroncato da un arresto cardiaco proprio come accaduto al gemello anni prima. Entrambi erano affetti da una patologia cardiaca. Alessio Quaini è deceduto durante una gita scolastica l'11 aprile del 2014. Un caso finito in un'aula di tribunale con il pm di Brescia Carlo Pappalardo che ha chiesto la condanna a otto mesi per l'insegnante che era con il ragazzo, che è accusata di omicidio colposo. Per il consulente dell'accusa e per i medici che avevano in cura il ragazzino e che gli avevano impiantato il defibrillatore qualche anno prima in attesa di un possibile trapianto, salire i 40 gradini che portano alla sala civica del Municipio di Villanuova sul Clisi, comune della Valle Sabbia dove la classe di Alessio avrebbe dovuto seguire una lezione sulla legalità, è stato un ostacolo insormontabile. Per il pubblico ministero, la professoressa sapeva della malattia cardiaca del ragazzino e non doveva fargli fare quello sforzo. La difesa ha evidenziato che non è stato esaminato il defibrillatore di Alessio, che avrebbe potuto rivelare o meno con certezza l'aritmia cardiaca. Inoltre è stato sottolineato che non c'era certificazione medica portata a scuola dalla famiglia e che, solo qualche mese prima, il ragazzo era stato al Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera, dove le scale non mancano e sono anche molte di più dei 40 gradini del Comune di Villanuova. Per questi motivi l'avvocato Ennio Buffoli, legale dell'insegnante, ha chiesto l'assoluzione perché il fatto non sussiste.

Otto anni fa

Quel giorno di otto anni fa i primi a reagire furono proprio gli insegnanti che conoscevano i problemi di Alessio. I soccorritori arrivarono subito sul posto e provarono a rianimare il ragazzino, che morì poche ore dopo all'ospedale di Gavardo. Una notizia drammatica per i genitori Erica e Paolo, costretti a rivivere a distanza di pochi anni il peggior incubo per una madre e un padre. I coniugi hanno fondato “Fallo col cuore”, un'associazione che si occupa di raccogliere fondi per varie iniziative «per non rendere vana la loro breve ma intensa esistenza». Il processo riprenderà il 28 settembre per le repliche e la sentenza. Solo a fine mese, dunque, si saprà se per il Tribunale di Brescia ci siano delle colpe sulla morte del 13enne bresciano.

Loading...

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati