formazione

Studenti a scuola di imprenditorialità con Boeing, Leonardo e Avio Aero

di Domenico Palmiotti

2' di lettura

Circa 2mila studenti, 70 insegnanti e 55 scuole di Puglia e Campania: sono i numeri dell’edizione 2017, la nona della serie, di «Natural...mente Scuola», il progetto di educazione ambientale promosso da Boeing, Leonardo (Finmeccanica), Avio Aero, dal Distretto aerospaziale pugliese, dal Politecnico di Bari e dall’Università del Salento (Lecce). La finalità è quella «di educare i giovani all’imprenditorialità e alla sostenibilità». Nel corso delle precedenti otto edizioni, l’iniziativa ha visto complessivamente l’adesione di oltre 35mila studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

L’iniziativa, realizzata sempre in Puglia dove Leonardo (ex Alenia) ha a Grottaglie (Taranto) uno stabilimento di punta che costruisce da oltre dieci anni due sezioni della fusoliera in fibra di carbonio del Boeing 787, nonché un consolidato polo dell’aerospazio tra Foggia, Grottaglie e Brindisi, quest’anno ha coinvolto anche gli istituti scolastici delle province di Napoli e Caserta. Ma oltre all’allargamento geografico, il progetto «Natural...mente Scuola» edizione 2016-2017 è stato anche inserito dal ministero dell’Istruzione nei piani di alternanza scuola-lavoro che sono obbligatori per tutte le scuole secondarie di secondo grado. Gli studenti partecipanti hanno così ottenuto il riconoscimento di circa 80 ore di alternanza. In particolare, i ragazzi sono stati coinvolti in un «Business Game» funzionale allo sviluppo dell'idea di una start up sostenibile sia dal punto di vista ambientale che economico e i cui prodotti e servizi dovevano riguardare il settore aeronautico e aerospaziale.

Loading...

«Nell’edizione di quest’anno, completamente rinnovata, abbiamo voluto coniugare la sostenibilità, pilastro di educazione ambientale, con l’innovazione tecnologica, driver e stimolo per le nostre generazioni future», dichiara Antonio De Palmas, presidente di Boeing Italia e Sud Europa.
Per Alessio Facondo, capo divisione Aerostrutture di Leonardo, «la partecipazione di Leonardo all’iniziativa ha un duplice scopo. Da una parte, sensibilizzare le nuove generazioni, a cui Leonardo guarda con particolare attenzione, sui temi legati allo sviluppo sostenibile e alla tutela dell’ambiente, dall’altra, offrire un ulteriore stimolo per consolidare il dialogo con il territorio in cui l’azienda è attiva. Insieme a Boeing e ad Avio Aero, vogliamo inoltre sottolineare l’importanza dell’innovazione tecnologica, tema prioritario per un settore in rapida evoluzione come quello aerospaziale e volano di crescita per l’economia del territorio».

«Questa edizione di Natural..mente Scuola pone l’accento su due temi fondamentali per Avio Aero: il primo è il connubio tra innovazione tecnologica e sostenibilità. Il secondo è l’importanza del legame di valore tra l’azienda e il territorio in cui opera – sottolinea infine Riccardo Procacci, presidente e amministratore delegato di Avio Aero –. Avvicinare le nuove generazioni a questi temi è essenziale per formare quelli che saranno i professionisti di domani». In quanto ai vincitori del concorso di quest’anno, sono il liceo scientifico Leonardo da Vinci di Bisceglie (Bat) per la Puglia, e l’istituto tecnico industriale Barsanti di Pomigliano d’Arco (Napoli)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti