Giovedì 20 febbraio con Il Sole 24 Ore

Studiare all’estero

Destinazioni principali, indicazioni pratiche su requisiti e modalità e tempistiche di preparazione della candidatura, borse di studio, prestiti e agevolazioni per l’alloggio per chi sceglie di studiare all'estero


default onloading pic

1' di lettura

Dal liceo all'università: ogni anno 80mila giovani italiani decidono di andare a studiare all'estero. Una scelta che aumenta le chance occupazionali: secondo Alma-Laurea il tasso di occupazione di chi ha fatto questa esperienza è pari al 73,9%, 6 punti percentuali in più rispetto agli altri. I laureati che hanno maturato questa esperienza sono anche riusciti a “strappare” retribuzioni iniziali più alte rispetto a chi non ha mai lasciato l'Italia per ragioni di studio (1.307 euro netti mensili, il 9% in più secondo il consorzio AlmaLaurea).

Le tre mete più gettonate dai giovani italiani sono Spagna, Gran Bretagna, e Francia. E fuori dal Vecchio Continente salgono le quotazioni di Stati Uniti, Canada e Australia.

La Guida “Studiare all'estero”, in edicola con Il Sole 24 Ore giovedì 20 febbraio, aiuta ad orientarsi tra le destinazioni principali, offre indicazioni pratiche su requisiti e modalità e tempistiche di preparazione della candidatura.

In oltre 70 pagine la guida mette sotto la lente le destinazioni, le borse di studio, i prestiti e le agevolazioni per l'alloggio. Con una serie di approfondimenti Paese per Paese e le testimonianze dei ragazzi che hanno già vissuto l'esperienza di studiare all'estero.

Non mancano indicazioni su corsi di laurea double degree, summer school e programmi di studio e di lavoro organizzati dagli enti internazionali.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...