Famiglie e studenti

Studiare all’estero con Intercultura, ecco la mappa delle opportunità

di Alessia Tripodi

3' di lettura

Studiare all’estero, in una scuola locale, vivendo in una famiglia selezionata per due, tre o sei mesi o per tutto l’anno scolastico, oppure per quattro settimane d'estate. È l’opportunità offerta ai 15-18enni da Intercultura, l'associazione di volontari che, attraverso la rete Afs Intercultural Programs, fa viaggiare i ragazzi grazie a borse di studio finanziate con fondi propri o con il sostegno di aziende, enti, banche o fondazioni. Entro l’11 gennaio 2021 è stato possibile partecipare ai programmi per l’anno scolastico 2021-2022 e fino al 20 si può concorrere per i programmi estivi. Mentre dal 1° settembre e fino al 10 novembre 2021 si aprirà il bando per il 2022-2023, rivolto ai nati tra il 1 luglio 2004 e il 31 agosto 2007. Con Intercultura i ragazzi possono studiare in 60 destinazioni in tutto il mondo, per un’esperienza che, dati alla mano, è un investimento che produce un beneficio sociale per gli studenti e per la comunità.

Il programma Itaca

Loading...

L’11 gennaio è la data di scadenza anche del bando Inps per il programma Itaca 2021/22, che offre 1.500 borse di studio ai figli dei dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione per programmi annuali, semestrali e trimestrali. I programmi di Intercultura sono conformi al bando Itaca e offrono un percorso di formazione aggiuntivo che permette agli studenti di ricevere la certificazione delle competenze acquisite (tutte le informazioni su www.intercultura.it/itaca).

Le altre borse

Sempre entro l’11 gennaio possono iscriversi al bando Intercultura gli studenti nati tra il 1 luglio 2003 e il 31 agosto 2006 che non possiedono i requisiti per richiedere la borsa Inps, ma che vogliono partire versando l'intera quota di partecipazione. Ma anche i figli dei dipendenti del Gruppo Hera, per i quali sono disponibili 13 borse di studio (www.intercultura.it/gruppo-hera) , e gli studenti delle scuole superiori meritevoli, a basso reddito e residenti nei Comuni dove sono presenti gli impianti idroelettrici di Gruppo Edison Impianti. Per questi ragazzi sono disponibili 5 borse di studio totali della durata di un anno scolastico, un semestre o un trimestre (www.intercultura.it/gruppo-edison-impianti).

Le iscrizioni

Per tutti l'iscrizione non è vincolante e non richiede di specificare subito il paese dove si vuole studiare. Con Intercultura si può viaggiare per motivi di studio dal Nord America all'Europa, fino all'Asia (soprattutto la Cina), all'America Latina e all'Africa. Tra le novità di quest'anno spiccano l'anno scolastico in Grecia e il trimestre e l'anno scolastico nel Regno Unito. Gli studenti che si iscrivono entro l'11 gennaio al link www.intercultura.it/iscriviti ricevono un'email di conferma e poi tutte le informazioni per partecipare l test e incontrare i volontari,

I programmi estivi

Fino al 20 gennaio, poi, sono aperte le iscrizioni per vincere una delle 8 borse di studio per programmi estivi offerte da partner esterni: anche in questo caso tutte le informazioni si trovano sul sito www.intercultura.it. Chi non richiede una borsa di studio può iscriversi comunque ai programmi estivi di lingua offerti da Intercultura con date di scadenza variabili tra fine febbraio e fine aprile (info su www.intercultura.it/estivi)

Studiare all’estero fa bene

I programmi all’estero hanno un impatto positivo non solo sugli studenti che partecipano, ma anche sulla famiglia, sugli amici e sulla scuola. Lo rivela una ricerca sugli ex borsisti Intercultura realizzata da Human Foundation con la metodologia del Social Return On Investment (Sroi), strumento per la valutazione di progetti che promuovono il cambiamento sociale attraverso la partecipazione e il coinvolgimento. Dopo l’esperienza all’estero, i ragazzi hanno sperimentato un cambiamento legato al rapporto con il diverso, hanno visto aumentare la fiducia in sé stessi e le capacità di relazionarsi con gli altri. In termini di dati, la ricerca dice che per ogni euro investito nei programmi Intercultura sono stati generati 3,13 euro di beneficio sociale.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati