LA CAMPaGNA SUL WEB

Su Youtube video elettorali con spot avversari “incorporati”

di Riccardo Ferrazza

Alessandro Di Battista (Imagoeconomica)

2' di lettura

Vuoi il video di Alessandro Di Battista ospite da Barbara D’Urso? Eccolo. Prima però un po’ di Matteo Renzi, seduto nello stesso studio di Domenica Live. La concorrenza tra avversari politici non trova tregua neanche sul web. Anzi. Chi cerca su Youtube la partecipazione televisiva di “Dibba”, uno dei più volti più popolari tra gli esponenti del Movimento 5 Stelle (prende parte alla campagna elettorale ma non è ricandidato), vede aprirsi un altro in video con il segretario del Pd. Per passare al contenuto pentastellato si deve attendere qualche minuto. Una pubblicità che, però, non ha la forma di un messaggio pubblicatario.

La “guerra dei video” non è altro che la trasposizione digitale di quello che accadeva per i cartelli elettorali, mai così vuoti per mancanza di fondi da parte delle forze politiche. Era una lotta fino all’ultimo minuto disponibile per mettere comunque il proprio manifesto su quello dell’avversario. Lo stesso accade ora sul web, lo spazio virtuale in cui, insieme alla tv, si sta giocando la partita del 4 marzo.

Loading...

Così, scovata e messa in evidenza in un post su Facebook da Stefano Moret, la trovata si ripete con Matteo Salvini.Si digita “Alessandro Di Battista da Barbara D’Urso 21/1/2018”, si dà l’invio ed ecco comparire la faccia di un concorrente: il leader leghista. In questo caso il filmato ha la forma di uno spot dal titolo «Stavolta voto Lega», con la durata di poco più di un minuto. Al termine, se si vuole, si può passare a sentire le argomentazioni di uno dei leader a cinque stelle. A meno che, nel frattempo, non si sia cambiato orientamento politico.

Elezioni, sei milioni di indecisi. La maggioranza è un miraggio
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti