ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBev

Subaru Solterra, l'autonomia arriva a 465 chilometri

La prima auto elettrica Subaru è in vendita a partire da 59.900 euro

di Simonluca Pini

3' di lettura

L’era 100% elettrica di Subaru parte da Solterra, ovvero Sole e Terra. Il nome del primo Bev della Casa delle Pleiadi è un omaggio ai due aspetti fondamentali per la vita dell’uomo. Gli obiettivi di riduzione delle emissioni sono ormai stabiliti a livello internazionale e in tale ottica il percorso di Subaru nella produzione di auto green è iniziato da tempo con le versioni ibride di Forester, Impreza e XV. La strategia di Subaru per affrontare questa sfida è stata quella di sommare le proprie eccellenze tecniche, soprattutto nel settore delle vetture AWD, con quelle di Toyota, un brand all’avanguardia nel campo delle auto a propulsione elettrica. Il non facile compito è stato prendere le prestazioni, il comfort, la sicurezza attiva e passiva tipiche di ogni Subaru e sommarle alle tecnologie Toyota per realizzare un’auto in grado di soddisfare il crescente desiderio degli automobilisti di possedere e guidare un suv moderno, ma a impatto zero. La scelta tecnica adottata per la Solterra è la stessa adotta dalla Toyota bZ4X e utilizza due motori elettrici sincroni trifase a magneti permanenti, (ciascuno della potenza di 80 kW e da 168,5 Nm di coppia per complessivi 218 CV), dei quali uno trasmette il moto alle ruote anteriori e l’altro a quelle posteriori. La gestione della potenza, della coppia e della trazione sulle quattro ruote motrici è stata resa del tutto simile a quella di un tradizionale SUV Subaru AWD con motore termico, garantendo le performance all terrain che ci si aspetta da una vettura del Marchio. L’assenza dell'elemento frizione/cambio/albero di trasmissione ha liberato totalmente lo spazio tra l’asse anteriore e quello posteriore. In quest’area, al di sotto del vano abitacolo, è stato inserito il pacco batterie agli Ioni di Litio. È nata così la nuova piattaforma e-SGP (Subaru Global Platform) derivata da quella già in uso sulle vetture Subaru termiche o ibride di ultima generazione, ma espressamente modificata per l’utilizzo su questo Bev.  

Subaru Solterra, autonomia  

L'elevato passo di Solterra (2.850 mm) ha consentito di installare un pacco batterie di grande capacità (71,4 kWh), che consente un’autonomia fino a 465 km. La batteria può essere ricaricata in tre differenti modalità: AC (Corrente alternata) da una normale presa domestica a 220 V, che è in grado di assicurare la ricarica completa in circa dieci ore; DC (Corrente continua) dai punti di ricarica rapida distribuiti sul territorio, che consentono di raggiungere l’80% della capacità totale in circa 30 minuti e AV (Corrente continua) dagli impianti a grande potenza presenti ad esempio presso le stazioni di rifornimento o nei centri commerciali, in grado di erogare fino a 32 A, che ricaricano completamente le batterie in circa 5 ore. Solterra non è solo il primo BEV Subaru, ma anche uno dei veicoli più tecnologici prodotti finora. Quando il proprietario della nuova Subaru si siede al posto di guida e attiva l’accensione, il software di riconoscimento facciale lo identifica e predispone alcune regolazioni secondo le sue preferenze precedentemente impostate. Posizione del sedile e livello di climatizzazione sono solo alcune delle funzioni che vengono regolate automaticamente, prevedendo e quindi memorizzando, fino a tre diversi piloti. Al centro della plancia il grande display a colori da 12,3” con schermo antiriflesso in stile tablet con menu intuitivi, facilmente accessibili, che si trova a portata di mano del pilota e del passeggero anteriore è compatibile con Apple Car Play e Android Auto. I comandi vocali consentono al guidatore di ottenere informazioni o impostare regolazioni e settaggi vari quali, ad esempio, la climatizzazione. Per il recupero dell’energia cinetica nelle fasi di decelerazione e frenata, Solterra prevede la possibilità di regolare la decelerazione durante la marcia su quattro differenti livelli agendo sulle palette poste dietro il volante. Oppure, prima di mettersi in movimento, tramite il pulsate S-Pedal sulla console centrale, a fianco della manopola del cambio. Al pari della decelerazione, anche l’accelerazione di Solterra può essere gestita dal pilota tramite il tasto Drive Mode, selezionando uno dei tre differenti livelli di prestazioni. Dedicato all'off-road è invece il tasto X-Mode, che attiva una serie di sistemi che hanno come obiettivo il mantenimento della stabilità e della trazione in particolari situazioni come veve, fango, sabbia, ciottolato e superfici a bassa aderenza. 

Loading...

Subaru Solterra, dotazioni e prezzo  

 Come tutte le Subaru, anche Solterra vanta un'ampia gamma di dispositivi di sicurezza (primaria, preventiva, attiva e passiva). Per citare solo alcuni dei sistemi, Solterra dispone del pacchetto Safety Sense con Pre-Collision System, Dynamic Radar Cruise Control, Safe Exit Assist, Lane Trace Assist, Road Sign Assist, Speed Limiter, Emergency Driving Stop System e Proactive Driving Assist. Solterra, per la quale Subaru ha previsto un posizionamento nella fascia quality pre-luxury (intermedia tra i segmenti mass brand e luxury), è già disponibile in due allestimenti: 4E-xperience (da 59.900 euro) e e 4E-xperience+ (63.900 euro). 

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti