Indagini in corso

Sudafrica, aula del Parlamento distrutta dalla fiamme. Arrestato un uomo

I vigili del fuoco stanno ancora lavorando sull’incendio divampato domenica mattina. In manette un sospetto, comparirà il 4 gennaio in tribunale

L’incendio divampato al Parlamento di Città del Capo, Sudafrica (Reuters)

2' di lettura

Squadre dei vigili del fuoco sono ancora al lavoro nel complesso del Parlamento nazionale sudafricano a Città del Capo, dopo che un grave incendio è scoppiato nell’edificio domenica 2 gennaio. La situazione doveva essere tornata «siotto controllo» nella notte, ma le fiamme sono tornate a divampare nel pomeriggio del 3 gennaio.

L’aula principale dell’Assemblea nazionale è stata «completamente distrutta», ha affermato J.P. Smith, funzionario della sicurezza della città, e parti del tetto sono crollate. «L’intero complesso del Parlamento è gravemente danneggiato, impregnato d’acqua e fumo», ha detto Smith.

Loading...

L’incendio scoppiato nella mattina di domenica

I vigili del fuoco stanno ancora lavorando su «punti critici» nell’edificio dell’Assemblea, ha detto il portavoce dei vigili del fuoco di Cape Town, Jermaine Carelse, anche se le squadre sono state ridimensionate da circa 70 vigili del fuoco a 20. Altri edifici del complesso sono stati rovinati dalle fiamme, divampate domenica mattina presto e diffuse da un vecchio edificio del Parlamento, che ora ospita gli uffici, all’edificio dell’Assemblea nazionale. Il complesso del Parlamento è stato al centro della storia del Sudafrica per più di 130 anni. Alcuni degli edifici hanno resistito al colonialismo britannico, al regime dell’apartheid e alla transizione del Sudafrica alla democrazia sotto la presidenza di Nelson Mandela.

Arrestato un uomo, l’udienza il 4 gennaio

Un uomo arrestato il 2 gennaio è stato interrogato in relazione all’incendio, ha detto la polizia. Dovrà comparire in tribunale il 4 gennaio e affrontare accuse di effrazione, furto e incendio doloso, mentre sarà anche accusato ai sensi del National Key Points Act del Sudafrica, una legge sulla sicurezza che controlla l’accesso ai luoghi di importanza nazionale e agli edifici governativi.

L’uomo è stato salvato dall’incendio domenica, secondo quanto riportato dai media sudafricani. Il Parlamento è stato chiuso per le vacanze e non sono stati segnalati feriti. Patricia de Lille, la ministra dei Lavori pubblici e delle Infrastrutture, ha detto domenica che qualcuno ha spento una valvola che ha impedito il funzionamento di un sistema antincendio. L’indagine sulla causa dell’incendio è stata presa in carico dagli Hawks, un’unità di polizia sudafricana che si occupa di crimini gravi e di alto profilo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti